L'Attacco dei Giganti ha abbattuto la figura dell'eroe classico?

L'Attacco dei Giganti ha abbattuto la figura dell'eroe classico?
di

L'Attacco dei Giganti sta continuando la sua corsa verso il finale di serie, verso il punto che si intravede all'orizzonte in cui scopriremo come tutto si concluderà e quale epilogo sarà lì fermo ad attenderci, con un sorriso, perché comunque vada, l'opera di Isayama si è rivelata un capolavoro e lo sta dimostrando anche nelle battute finali.

Se c'è una cosa che in questi ultimi tempi abbiamo capito è come una serie può sopravvivere, farsi coinvolgente, esaltante, anche senza il suo protagonista di riferimento, anche senza un vero e proprio eroe che traini l'intera storia; a patto, però, che sia un'opera di spessore, proprio come di spessore è L'Attacco dei Giganti.

Questi ultimi mesi, per la serie magna di Hajime Isayama, si prospettano di fuoco, anche considerando l'uscita dell'ultima e conclusiva stagione animata prevista per la fine del 2020. La tensione per le ultime battute si percepisce chiaramente nell'aria, come ormai è ben chiaro a tutti che, arrivati a questo punto, L'Attacco dei Giganti non ha un eroe. Per gran parte della serie è stato Eren il punto di riferimento, l'eroe che tutti seguivamo, eppure adesso quello che doveva essere il salvatore è diventato il mostro della situazione e nessun'altro sembrerebbe poter ricoprire quel ruolo vacante. Forse è anche questa la forza della serie. In cui a predominare non è il bianco o il nero, ma il grigio. I personaggi sono veri e non pienamente buoni o cattivi, ma con sfumature di entrambi proprio come qualsiasi persona a questo mondo.

Abbiamo visto Connie mostrare il suo lato più oscuro quando ha provato a dare in pasto alla madre Falco, così da poterla liberare dalla maledizione dei Titani e farla tornare alla sua forma normale.

Abbiamo visto Eren ricevere il potere del Gigante Fondatore per depurare il mondo, per dar inizio a un genocidio di massa in cui gli unici risparmiati saranno gli Eldiani.

Abbiamo visto personaggi come Annie e Reiner che, anche dopo tutto quello che è successo, continuano a proseguire sempre sulla stessa strada, affermando ancora e ancora che il loro unico scopo è quello di uccidere Eren.

Abbiamo visto Mikasa essersi sempre battuta per la vita dell'amico. L'abbiamo vista opporsi a tutti, ma l'abbiamo vista anche fragile davanti alla verità che Eren stava cercando e adesso l'abbiamo vista intenzionata a fermare l'amico con tutte le forze, eppure, quando è stata avanzata la possibilità di doverlo uccidere, si è opposta con così tanta veemenza ad Annie da arrivare allo scontro.

Ebbene, anche se il Corpo di Esplorazione e i soldati di Marley hanno deciso di unire le forze, nessuno sembrerebbe essere il nuovo eroe e, arrivati a questo punto, possiamo dire che un eroe in quest'opera non c'è affatto.

Cosa ne pensi degli ultimi capitoli e delle reali intenzioni di Eren? Faccelo sapere qui sotto nei commenti.

L'Attacco dei Giganti 127 dedica spazio a una morte storica.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
4