ONE PIECE 1041: un regolamento di conti tra mostri

ONE PIECE 1041: un regolamento di conti tra mostri
di

Nonostante la sconfitta di Rufy, caduto nelle acque del Paese di Wano, Kaido e i suoi Pirati delle Cento Bestie sono ancora in guerra con i Mugiwara e con i loro alleati. A dare loro manforte sono stati i Gifters, richiamati all'ordine dalle parole coraggiose pronunciate dalla piccola Otama.

ONE PIECE 1040 si era concluso con la vittoria di Jinbe su Who's Who, il quale stava cercando di scoprire il segreto dei Pirati del Sole e del guerriero leggendario Nika, colui che ridava il sorriso ai popoli ridotti in schiavitù.

In ONE PIECE 1041 si sviluppano due ulteriori battaglie. Yamato ha sfidato suo padre Kaido, che tuttavia cerca ancora di riappacificarsi proponendo al figlio di diventare Shogun di Wano. Yamato però intende a tutti i costi recidere i legami con lo Yonko e decide dunque di trattenerlo in battaglia fino a quando Rufy non tornerà a Onigashima. Il loro scontro si decide dunque con entrambi nelle loro forme Zoan uomo-bestia.

Intanto, nel Live Floor Sanji combatte contro Queen. Il cuoco dei Mugiwara pare essere in difficoltà, poiché il corpo cibernetico del rivale è resistente ai suoi colpi. Mentre i due combattono, dietro le quinte Zoro riceve una misteriosa medicina che gli permetterà di tornare immediatamente in battaglia, ma che successivamente gli causerà dolori atroci. Nello stesso momento, supportato dai Gifters Franky affronta il Tobiroppo Sasaki. Il Pirata delle Cento Bestie assume la sua forma uomo-bestia e ingaggia un duello con la spada.

La puntata si conclude con i Pirati di Hearts che cercano disperatamente di rianimare Rufy. Cappello di Paglia ha ingerito molta acqua marina, ma dopo numerosi sforzi dei suoi alleati riesce finalmente a riapre gli occhi. Rufy è affamato e in cerca di carne. Tornerà a combattere con l'uscita di ONE PIECE 1042?

Quanto è interessante?
1