ONE PIECE 1059: le previsioni della Fenice dalla fiamme blu

ONE PIECE 1059: le previsioni della Fenice dalla fiamme blu
di

La confusione generale in cui vertono le acque del Nuovo Mondo sta ponendo le basi per gli sviluppi che andranno a coinvolgere i mugiwara nel loro ultimo viaggio. Eppure, nel capitolo 1059 di ONE PIECE Eiichiro Oda riaccende la scintilla della speranza attraverso i ricordi di un grande pirata, ex membro della ciurma di Barbabianca.

Tra ribellioni alimentate dalle azioni dell’Imperatore delle Fiamme, dopo l’omicidio di Re Cobra, alla fondazione della temibile organizzazione criminale chiamata Cross Guild, i Mugiwara hanno perso molti eventi centrali che stanno inaugurando una nuova era della pirateria. Ormai lontani dalle coste del paese di Wa, Luffy e compagni iniziano a comprendere lo stato confusionario in cui si trova l’ordine mondiale, e Oda riesce a sorprendere i lettori con un incontro inaspettato tra Cappello di Paglia e Marco la Fenice.

I due non si incontravano dalla Guerra di Barbabianca, e per la prima volta dopo tanto tempo Luffy ha avuto l’opportunità di ringraziare Marco del prezioso aiuto dato a lui e ai suoi compagni in quell’occasione. Marco ricorda di aver agito d’impulso insieme a Jinbe, e afferma con sicurezza che Ace sarebbe orgoglioso di Luffy, facendo sorridere il protagonista. Prima di andarsene però, la fenice invita Luffy e compagni a tenere gli occhi aperti, poiché la nuova era della pirateria appartiene a loro.

Un messaggio singolare, quasi una previsione di quanto accadrà nella saga conclusiva, che sicuramente porterà i Mugiwara a scontrarsi con gli altri Imperatori per dimostrare ancora una volta la supremazia della nuova generazione, come accaduto contro Kaido e Big Mom.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2