ONE PIECE 1060: la nuova cospirazione del Governo Mondiale

ONE PIECE 1060: la nuova cospirazione del Governo Mondiale
di

Eiichiro Oda ha dato inizio alla saga finale di ONE PIECE stravolgendo il Nuovo Mondo con una serie di notizie e avvenimenti gravi quanto inaspettati. Il caos generato dalle decisioni del Reverie, unito all’insorgere di nuovi Imperatori e minacce, ha portato ad un’inevitabile risposta da parte della Marina e del Governo Mondiale.

Mentre iMugiwara si allontanano sempre di più dalle coste del paese di Wa, guidato da Momonosuke, nel resto del mondo si diffonde la preoccupazione per le ribellioni avviate in nome dell’Imperatore delle Fiamme, Sabo, dopo l’assassinio del Re Cobra. Nel capitolo 1060 del manga Sabo contatta Dragon, rivelando di non essere stato lui ad uccidere il sovrano di Alabasta, ma di aver assistito ad una cosa bizzarra al Castello di Pangea: la presenza di una figura sul trono vuoto, dalla silhouette appena mostrata appare chiaro di chi si tratta: Im.

Mentre Sabo avvisa il suo superiore però, lo stesso Im decreta la distruzione immediata dell’isola dove si trova l’Imperatore delle Fiamme, Lulusia. Le nuvole sopra la testa di Sabo e dei rivoluzionari si addensano, e si oscurano, forse per l’arrivo dell’arma ancestrale Uranus, che dopo aver liberato un’immensa luce, distrugge l’intera isola con un’esplosione. Il regno di Lulusia non è mai esistito, con queste parole Im ordina alla Marina, che intanto aveva intercettato la chiamata di Sabo e Dragon, di dimenticare tutto quanto. Cosa ne pensate di questa incredibile svolta negli eventi? Ditecelo nei commenti.

Per finire vi lasciamo agli spoiler sul capitolo 1061 di ONE PIECE, in arrivo domenica 25 settembre su MangaPlus.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1