ONE PIECE, 5 motivi per cui preferire il manga di Oda all'anime

ONE PIECE, 5 motivi per cui preferire il manga di Oda all'anime
di

Da quanto il viaggio di Luffy alla ricerca dello ONE PIECE è iniziato sulle pagine di Weekly Shonen Jump Toei Animation ha riconosciuto l’incredibile potenziale della storia ideata da Eiichiro Oda, arrivando alla produzione di un anime cambiato molto nel corso degli anni, e che presenta sostanziali differenze rispetto al materiale originale.

In primo luogo, la narrativa di Oda ha un ritmo molto più godibile e lineare, e ogni capitolo porta con sé importanti rivelazioni o passi avanti nella trama, catturando l’attenzione dei lettori in ogni circostanza. Proseguendo questo discorso si arriva alla seconda ragione: il manga dona un’esperienza molto più profonda e immersiva, data dall’incredibile talento di Oda a rappresentare scene importanti in modi sempre unici e diversi, coinvolgendo i fan a livello emotivo, come quando Barbanera parla dei sogni delle persone in una doppia tavola bianca e un’enorme onomatopea che sovrasta i protagonisti e Teach.

Altro fattore a favore del manga è l’assenza dei numerosi filler che hanno segnato in molte occasioni la storia animata dei Mugiwara, e questo contribuisce a rendere tutto più comprensibile, senza inutili intermezzi che rischiano di spezzare il ritmo narrativo. Ovviamente, da questa considerazione consegue la presenza della visione originale dell’autore nel manga. Sulle pagine i lettori potranno scoprire come Oda ha immaginato tutto, ogni singola scena, o dialogo, senza aggiunte provenienti da altri autori.

Infine, giungiamo ad una particolarità dei manga rispetto agli anime: la regolarità di pubblicazione. Pur avendo raggiunto la straordinaria cifra di 1000 capitoli, il manga di ONE PIECE resta uno dei più seguiti e commentati a cadenza settimanale dai lettori, in grado di creare una grandissima esperienza di condivisione all’interno della community in maniera costante, cosa che non si può dire per la pubblicazione irregolare dell’anime.

Per concludere, vi lasciamo scoprire se gli Ammiragli sono inferiori agli Imperatori, e ad un bel cosplay dedicato a Corazon.