ONE PIECE 986 e l'orgoglio di un Kozuki: ecco la reazione eroica di Momonosuke

ONE PIECE 986 e l'orgoglio di un Kozuki: ecco la reazione eroica di Momonosuke
di

Ognuno sta combattendo la propria battaglia in ONE PIECE. Il protagonista Rufy sta lottando per acquisire il titolo di Re dei Pirati insieme alla sua ciurma; Trafalgar Law vuole concludere la distruzione degli Smile e vendicare completamente Rocinante; i samurai di Wanokuni vogliono riportare Wanokuni agli antichi fasti.

Momonosuke Kozuki appartiene all'ultima categoria. Il giovane figlio di Oden, trasportato avanti nel tempo di venti anni, è il legittimo erede al trono dell'isola e ormai è presente da diversi archi di ONE PIECE. Salvato a Dressrosa, oramai anche Momonosuke ha dovuto farsi carico delle sue responsabilità.

Dopo essere stato rapito dal traditore Kanjuro, Momonosuke è stato portato a Onigashima. Pur avendo tentato di liberarsi, non è riuscito a fuggire ed è stato trasportato al cospetto di Kaido e Orochi. Lo shogun l'ha fatto crocifiggere ed è pronto anche a giustiziarlo definitivamente, anche se poi il capo usurpatore viene ucciso da Kaido.

Neanche l'imperatore però vuole andarci leggero col bambino, anche se gli garantisce un'ulteriore possibilità di sopravvivenza: se Momonosuke affermerà di non essere un Kozuki, Kaido lo lascerà libero. Parte così la lotta interiore nel bambino che però alla fine si fa coraggio e afferma di essere Momonosuke Kozuki, figlio di Oden e futuro shogun di Wanokuni. Tutti rimangono allibiti per l'affermazione dato che avrebbe potuto avere salva la vita mentendo.

Riusciranno Rufy e gli altri a salvarlo nei prossimi capitoli di ONE PIECE?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2