ONE PIECE, analisi su Zoro e Sanji dopo il capitolo 1010: la differenza di forza aumenta

ONE PIECE, analisi su Zoro e Sanji dopo il capitolo 1010: la differenza di forza aumenta
di

In ONE PIECE si scherza molto sul rapporto tra Roronoa Zoro e Sanji Vinsmoke, due membri storici della ciurma di cappello di paglia. Anche se da rivali, i due hanno dato il loro importantissimo contributo durante il viaggio che permetterà a Monkey D. Rufy di diventare il Re dei Pirati.

Per gran parte della storia di ONE PIECE, la loro forza è stata simile nonostante Zoro fosse sicuramente superiore. Eppure nelle ultime saghe questo divario sembra essere aumentato a dismisura per vari fattori. Se dapprima la forza di Zoro era stata controbilanciata dall'ottenimento della Raid Suit dei Vinsmoke, a Wanokuni il divario sembra essere diventato ampissimo se non incolmabile.

Già l'ottenimento di Enma da parte di Zoro aveva portato lo spadaccino a toccare nuovi livelli impensabili per il cuoco, ma è nel capitolo 1010 di ONE PIECE che sembra esserci un'ulteriore power up per Zoro. Infatti adesso lo spadaccino ha ufficialmente l'Haki del Re Conquistatore, così come il suo capitano. Un'arma estremamente potente come ha dimostrato proprio l'attacco di Rufy ai danni di Kaido nelle ultime pagine dello scorso capitolo. Così come hanno fatto per tanti anni personaggi come Roger, Barbabianca, Oden e Rayleigh, Zoro potrebbe imparare a inserire il proprio Haki nei fendenti delle sue spade, creando attacchi micidiali.

Sanji dalla sua sembra avere invece ben poco margine di miglioramento. Il cuoco sembra infatti bloccato in un'impasse che lo porterà al massimo al livello di Jinbe. La Raid Suit, seppur resistente e ottima per diverse manovre, non sarebbe sufficiente per metterlo alla pari dei pirati più forti. Gli eventi di Wanokuni devono ancora terminare, ma importante sarà per Sanji uno scontro con avversari del calibro di King e Queen per dimostrare che nonostante tutto è ancora in grado di scontrarsi ad altissimi livelli.

Quanto è interessante?
4