One Piece: l'anime potrebbe presto andare incontro a una rivoluzione

One Piece: l'anime potrebbe presto andare incontro a una rivoluzione
di

L'adattamento animato dell'arco di Egghead potrebbe presentare dei cambiamenti drastici rispetto al recente passato di One Piece. Non tanto per quel che riguarda gli eventi narrativi, i quali, a meno di sorprese inaspettate, continueranno a rimanere fedeli al manga, ma soprattutto per il modo in cui saranno raccontati sul piccolo schermo.

Secondo alcune indiscrezioni, infatti, l'anime di One Piece tornerà a dei ritmi più compassati, invertendo una rotta che negli ultimi tempi aveva decretato la popolarità del precedente arco narrativo. Si sa, molto del successo di Wano è dovuto alla rivoluzione estetica di cui sono state oggetto le animazioni, ormai sempre più dirette verso la varietà grafica – quando non addirittura verso una rampante spettacolarizzazione, tanto da aver commosso lo stesso Eiichiro Oda. Non bisogna però dimenticare un altro fattore, forse quello più importante agli occhi degli appassionati: cioè la fedeltà ritmica con il manga.

Se negli ultimi tempi gli episodi di Wano sono sembrati molto più fluidi e densi rispetto a quanto l'anime di One Piece ci aveva abituato in tempi (ormai) remoti, è proprio perché ognuno di essi ha avuto la possibilità di adattare interamente un capitolo del manga, senza compromettere la storia con contenuti “inediti” o con stilemi che dilungassero l'azione solo per rispettare le tempistiche della serialità animata. Un andamento che a breve potrebbe essere oggetto di notevoli variazioni.

Data la prossimità temporale agli eventi del manga, l'arco di Egghead di One Piece in uscita il prossimo 7 gennaio dovrebbe presentare un evidente cambiamento ritmico, con tutto ciò che ne deriva in termini di fluidità - e quindi di porzioni più o meno integrali del manga adattate all'interno del singolo episodio. Una rivoluzione che potrebbe apparire agli occhi degli appassionati come un'involuzione, ma che a conti fatti, potrebbe essere necessaria.

Ma i fan di One Piece non hanno motivo di disperarsi. Perché se è vero che ogni capitolo del manga sarà scorporato in due (o forse più) episodi, da quando Keiichi Ichikawa ha preso in mano le redini dell'anime ogni variazione o “modifica” al canone ha generato risultati più che eccellenti.