ONE PIECE: la chiamata più lunga di Oda e quella volta che un editor si arrabbiò con lui

ONE PIECE: la chiamata più lunga di Oda e quella volta che un editor si arrabbiò con lui
di

In ONE PIECE sta per partire la saga finale. Questa notizia era arrivata da una tagline pubblicitaria per il ONE PIECE Magazine volume 10, che sarà messo in vendita in Giappone tra un paio di settimane. Questa situazione ha allarmato qualche fan che riteneva la fine troppo vicina.

Ovviamente solo perché è in arrivo la saga finale non vuol dire che ONE PIECE finirà a brevissimo. A confermarlo è stato anche Eiichiro Oda in un'intervista che ha chiarito quanto tempo manca alla conclusione della sua opera. Ma durante questa chiacchierata tenutasi in TV pochi giorni fa sono emersi altri dettagli sui dietro le quinte di ONE PIECE.

In particolare, Eiichiro Oda ha raccontato un paio di aneddoti che narrano il suo rapporto con gli editor che ha avuto durante la serializzazione. Come di consueto, mangaka ed editor si consultano per capire che strada far prendere al manga o a qualche evento in particolare. Oda ha rivelato che la sua chiamata più lunga è durata ben 12 ore, alla fine della quale l'editor Hattori si addormentò per la stanchezza.

Un'altra avventura con un editor è stata quella riguardante il manoscritto di Kyros. In questo caso, l'editor Sugita era parecchio arrabbiato con Oda dato che era in ritardo con la consegna del capitolo di ONE PIECE. Al sensei quel capitolo che narrava l'incontro tra Rebecca e Kyros fece piangere e quando l'editor mise le mani sulle tavole definitive scoppiò a piangere anche lui.

Infine, un altro aneddoto che il mangaka rivela è che quando Sugita fu assegnato come editor a ONE PIECE, Oda scherzò dicendo che avrebbe preferito qualcun altro.

Quanto è interessante?
6