ONE PIECE chiude un cerchio con il capitolo 972, ma ora?

ONE PIECE chiude un cerchio con il capitolo 972, ma ora?
di

Wanokuni sarà un arco narrativo ancora molto lungo. Arrivati al terzo atto, mancano ancora diverse interazioni fondamentali per la ciurma protagonista di Cappello di Paglia e i nemici. E tutto ciò è stato ritardato dal mini arco che ha avuto luogo negli scorsi venti capitoli di ONE PIECE, riguardante la vita del leggendario Oden Kozuki.

Quando nelle pagine finali del capitolo 959 di ONE PIECE Kinemon, preso dallo sconforto dell'attacco fallito, iniziò a narrare le gesta del suo signore, probabilmente nessun fan si aspettava una storia così lunga e con la presentazione di tanti personaggi fondamentali del mondo piratesco, come Barbabianca e Gol D. Roger.

Dopo ben tredici capitoli, ONE PIECE sembra però aver chiuso il cerchio con la storia della scorsa settimana, la 972, intitolata "Oden, nato per bollire". Eiichiro Oda proietterà di nuovo i lettori nel presente, dove siamo rimasti con diversi interrogativi. Uno fra tutti è come è stato affrontato da Rufy e compagnia il sabotaggio di Orochi che non solo sembra aver distrutto le possibilità di radunare un esercito ma anche colpito la Thousand Sunny. Va pure ricordato il mistero intorno alle comunicazioni tagliate e all'impossibilità di raggiungere effettivamente Onigashima.

Le risposte a queste domande porteranno verosimilmente alla fine dell'atto tre di Wanokuni, con il successivo approdo all'isola di Kaido dove scoppierà una feroce battaglia tra tutte le forze in gioco. Purtroppo i lettori devono attendere un'altra settimana prima di scoprire cosa è successo davvero, dato che ONE PIECE ha subito uno stop imprevisto a causa di un malanno di Eiichiro Oda.

Quanto è interessante?
3