Netflix

ONE PIECE: il doppiatore americano di Franky si esprime sul live action di Netflix

ONE PIECE: il doppiatore americano di Franky si esprime sul live action di Netflix
di

Ormai è impossibile pensare un mondo senza ONE PIECE. Prima il manga di Eiichiro Oda, poi la sua versione anime e tanti lungometraggi hanno completamente permeato il panorama nipponico e non solo, diventando in fretta uno dei successi più grandi degli ultimi decenni. A questi a breve si aggiungerà un live action che sarà distribuito da Netflix.

Ultimamente, ComicBook ha avuto la possibilità di intervistare Patrick Seitz, voce inglese di Franky il Cyborg, e uno dei tasti toccati è stato proprio quello del live action di ONE PIECE prodotto ad Hollywood.

"Mi sento come se coinvolgesse tutti, non mi riferisco solo a ONE PIECE, ma è sempre difficile prendere qualcosa di animato e trasporlo in live action. Ti innamori di qualcosa in un certo formato, il primo che vedi, specialmente con ONE PIECE dove uno dei punti migliori è lo scenario fantastico".

"Non sto dicendo che non possa essere fatto in live action, ma... o vai al 110% o non lo fai. Credo che fare un live action di ONE PIECE conservi le stesse sfide dell'andare al 110% perché altrimenti come si fa a portarlo in formato in carne e ossa?" Dopo, Seitz parla anche del budget di un progetto del genere: "Un film live action avrebbe un costo di circa 300 milioni di dollari... essendo ONE PIECE, ovviamente se fanno un live action, sarò il primo della fila a vederlo e supportarlo, ma non penso che si potrà raggiungere l'apice in una forma già espressa nell'anime e nel manga."

Il live action di ONE PIECE lascia qualche perplessità dunque anche a Seitz, che ritiene vada fatto naturalmente con tutti i crismi del caso. Riusciranno Netflix e il Tomorrow Studios ad accontentare i fan con un prodotto di qualità?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
3