ONE PIECE: Eiichiro Oda scatena la rabbia dei lettori e Shueisha è costretta a scusarsi

di

La redazione di Weekly Shonen Jump, rivista manga settimanale edita da Shueisha, ha pubblicato delle scuse relative ad un commento di Eiichiro Oda presente nel fumetto numero 89 di ONE PIECE. Ricordiamo che il manga è disponibile sia online che nei negozi a partire dal 4 giugno 2018.

Per capire a fondo la questione, è necessario esaminare tutta la vicenda, che ha portato al commento definito "troppo sarcastico" dai lettori giapponesi. Alcuni, invece, lo hanno definito un inopportuno Black humour

Infatti il commento appare all'interno della copertina anteriore di ONE PIECE #89 e l’autore parla di aver mangiato con un gruppo di persone fino a quando era rimasto solo un pezzo di karaage (ovvero del pollo fritto) nel piatto e qualcuno aveva deciso di chiamare quel pezzo “Sergente Yokoi”. Con questa frase si voleva intendere, “Il Sergente Yokoi è rimasto solo! Qualcuno ha posto fine alla guerra!”. Eiichiro ha chiesto espressamente ai suoi fan di cercare questo riferimento, per rispondere con queste parole: "Con imbarazzo!! Comincia il Volume 89!!!".

Oda ha fatto un riferimento a Shōichi Yokoi, un Sergente dell’Esercito Imperiale giapponese che ha combattuto durante la Seconda Guerra Mondiale. Yokoi, a causa degli invasione degli USA, si nascose e visse nella giungla fino al 1972. Scoperto, fu riportato in Giappone e, consapevole di essere colpevole e di non aver aiutato i suoi militari al fronte, dichiarò, “è con grande imbarazzo e vergogna che ritorno“.

In pratica l'ira dei fan deriva dal fatto che è stato deriso un defunto militare giapponese. Ora Oda sta pensando il da farsi per porre fine a questa vicenda.

Basteranno le scuse della rivista a placare la rabbia delle persone offese? Voi cosa ne pensate?

FONTE: ANN
Quanto è interessante?
7