ONE PIECE: Eiichiro Oda svela un curioso dettaglio sulle forme delle protagoniste

ONE PIECE: Eiichiro Oda svela un curioso dettaglio sulle forme delle protagoniste
di

Pubblicato recentemente in Giappone, il 92° tankobon di ONE PIECE include una curiosa intervista rilasciata dal creatore del fumetto, Eiichiro Oda, il quale ha svelato alcuni interessanti dettagli sull’arco narrativo in corso: quello del Paese di Wano.

Poiché alcuni fan di ONE PIECE hanno notato il recente “rimpicciolimento” dei seni di Nami e Nico Robin, il mangaka ha spiegato di aver dovuto apportare alcune modifiche alle figure delle fanciulle, poiché queste, nell'arco narrativo corrente, indossano appunto dei kimono tradizionali.

Intervistatore:Le donne che disegna hanno quasi sempre un seno enorme. Ho però notato che da quando sono nel Paese di Wano, i seni delle ragazze sono nascosti. Questo dettaglio mi incuriosisce. Va davvero bene così?

Oda:Prima non ero molto esperto in fatto di kimono, quindi disegnavo i seni delle ragazze con le loro solite forme. Tuttavia, ho ricevuto diverse lettere da fan piuttosto informati sull’argomento, i quali sostenevano che le donne [giapponesi] con un seno molto grande tendono a escogitare metodi per nasconderlo e valorizzare la propria silhouette. Mi hanno anche dato qualche consiglio.

Dopo aver preso evidentemente a cuore questa critica, Oda ha deciso di evidenziare in maniera diversa le sagome di Nami e delle altre fanciulle, mettendo momentaneamente da parte i seni da capogiro che disegna di solito. La sua propensione verso il fan-service, tuttavia, è rimasta immutata, e proprio l’ultimo capitolo di ONE PIECE ce l'ha nuovamente dimostrato

E voi, avevate già notato questo interessante dettaglio o non ci avevate ancora fatto caso? E soprattutto, cosa ne pensate delle contromisure adottate del sensei Oda?

Quanto è interessante?
5