One Piece: il Jolly Roger di Barbanera nasconde un indizio sul suo lignaggio?

One Piece: il Jolly Roger di Barbanera nasconde un indizio sul suo lignaggio?
di

Da quando One Piece ha posto attenzione sulla genealogia di Barbanera, i lettori si sono profusi in innumerevoli congetture e voli di fantasia. Ma la teoria appena emersa sulla reale natura del lignaggio di Teach appare qualcosa di più di una mera speculazione: e individua nel suo Jolly Roger il segreto dietro il retaggio del pirata.

Sappiamo quanto l'imperatore, con particolare riferimento alla sua struttura corporea, sia un individuo “anomalo” e indiscutibilmente unico nel mondo di One Piece, al punto che Catarina Devon, nel corso della breve (ma nevralgica) conversazione con Saturn in chiusura del capitolo 1107, ha descritto il suo Capitano come “speciale”, termine immediatamente avallato dalle successive considerazioni dell'Astro. In questo senso, soprattutto se pensiamo alle capacità di foreshadowing dimostrate da Oda in One Piece, il mangaka potrebbe aver alluso alla reale natura della stirpe di Barbanera sin dal momento in cui l'ha presentato sull'isola di Jaya: inserendo così nel Jolly Roger issato sulle navi della sua (ormai enorme) flotta, un'anticipazione lapalissiana della genealogia che lo contraddistingue.

Il vessillo di Teach presenta infatti tre teschi su sfondo nero, incorniciati da otto ossa a mo' di timone. E proprio su questo trittico di teste si è soffermata la teoria che in queste ore sta acquisendo sempre maggiore risonanza tra le comunità online di One Piece, e che promette di individuare le radici genealogiche del pirata nella simbologia celata dietro i teschi. Secondo alcuni lettori, infatti, i tre crani potrebbero segnalare la contaminazione di cui è stato oggetto il corpo di Barbanera - durante quell'esperimento deputato a trasferire su di sé i poteri di più Frutti del Diavolo - con le fisicità delle due sorelle (di cui Oda ha rivelato l'esistenza in tempi pregressi). E come già suggerito da Blueno, il tentativo non è andato a buon fine, causando – chissà – la morte delle due donne, le cui identità sarebbero poi confluite nel corpo dell'Imperatore, permettendogli così di utilizzare più Frutti contemporaneamente.

Ma la teoria non si ferma a questo livello. Nel corso del manga il corpo di Teach è stato spesso oggetto di discussione, tanto che Zoro e Rufy avevano descritto l'avversario ai tempi di Jaya con il pronome “loro”, mentre lo stesso Marco ha definito il fisico dell'Imperatore come “particolare”. E i tre teschi affissi sul suo Jolly Roger, secondo queste speculazioni, non sarebbero da ricondurre solamente alla divisone “tripartitica” della sua anima, ma anche alla stessa genealogia che lo contraddistingue. Se ci pensiamo, le tre testoline erano possedute anche dai due giganti Oars e Oars jr., la cui discendenza risaliva addirittura ai progenitori degli esseri mastodontici di Elbaf, provenienti da una “terra innevata” come già rivelato da Gekko Moria su Thriller Bark. Un'analogia che sarebbe da ritrovare anche in un particolare fil rouge, riscontrabile nell'impossibilità, da parte di tutti e tre i personaggi, di cedere al richiamo del sonno.

C'è una scena, descritta da Oda nel corso di un flashback, che getta luce su questa peculiarità di Barbanera. Secondo i due mozzi della ciurma di Roger (qui l'analisi della reale natura del rapporto tra Buggy e Shanks in One Piece) Teach non ha mai dormito nel corso di tutta la sua esistenza, fattore, questo, che lo legherebbe ai giganti di cui sopra. Ecco allora che la struttura massiccia dell'Imperatore, e lo strapotere fisico di cui gode, sarebbero da ricondurre alla sua possibile discendenza da questa razza ancestrale. Un fattore, che se confermato, rivelerebbe da un lato la capacità dell'autore di anticipare gli sviluppi dei grandi eventi del racconto con largo anticipo, e dall'altro restituirebbe un ulteriore livello di senso alla preoccupazione di Saturn: spiegando anche la necessità del Governo Mondiale di neutralizzare una minaccia che va ben oltre la sua mera identità di “Imperatore del Mare”.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi