Netflix

ONE PIECE Live Action, lo showrunner rivela: "Il Covid ha ritardato la produzione"

ONE PIECE Live Action, lo showrunner rivela: 'Il Covid ha ritardato la produzione'
di

Sono tempi duri per l'industria dell'intrattenimento. Il Covid-19 ha infatti rallentato numerose produzioni televisive, sia nel mercato anime che cinematografico. Inevitabilmente, tali disagi sono rimbalzati anche sulle spalle di Netflix e dei titoli in cantiere per l'editore, tra cui l'attesissimo ONE PIECE Live Action.

Pare che finalmente la realizzazione della serie con attori in carne ed ossa di ONE PIECE sia finalmente ad un buon punto anche alla luce degli ultimi dati provenienti dal set. Qualche giorno fa abbiamo avuto modo di vedere finalmente le prime immagini dal vivo della Going Merry, l'iconica nave dei Mugiwara che accompagnerà i protagonisti nelle loro prime avventure. Tuttavia, solo qualche settimana prima IMDB si era lasciata scappare un dettaglio interessante, rimosso poco dopo, sull'attrice che presterà il proprio volto a Nami, ovvero Emily Rudd.

Ad ogni modo, nelle scorse ore lo showrunner Steven Maeda è tornato a parlare del progetto con un messaggio condiviso su Instragram che recita quanto segue: "Un anno fa il Covid ci ha cacciato dai nostri uffici ritardando così la produzione. Tuttavia, non abbiamo mai smesso di lavorare per portare il Live Action di One Piece alla luce. Grazie per la vostra pazienza, domande e tutti i vostri suggerimenti".

La didascalia è stata accompagna ad una foto di una targhetta con la dicitura "Project Roger". Sembra dunque che qualcosa abbia finalmente iniziato a muoversi e che, a breve, potremo saperne di più sul misterioso adattamento. E voi, invece, cosa ne pensate del suo recente aggiornamento alla luce dei dati trapelati nelle ultime settimane? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
2