ONE PIECE, il titolo di Re dei Pirati è esistito in Giappone? La storia di Fujiwara

ONE PIECE, il titolo di Re dei Pirati è esistito in Giappone? La storia di Fujiwara
di

La storia della pirateria, quella di uomini in giro per i mari di tutto il mondo, è lunga e complessa. Ma con un immaginario così tanto vasto non è mancato ad Eiichiro Oda, il papà di ONE PIECE, l'ispirazione per costruire una trama variegata di personaggi stravaganti ed ispirati a pirati esistiti davvero.

Il sensei si è ispirato ad un'intera mitologia per costruire una caratterizzazione il meno superficiale possibile per i personaggi che dipingono il suo capolavoro, lo stesso Barbanera non è che una rivisitazione di Henry Every, il pirata con la taglia più alta che abbia mai solcato i mari. Ma anche Gol D. Roger è un'identità difficile da collocare nella storia dal momento che il titolo di Re dei Pirati assume un significato diverso a seconda del luogo e del mito.

Ad ogni modo, probabilmente Eiichiro Oda deve aver studiato molto l'era della pirateria in Giappone per prenderne spunto nella stesura della trama di ONE PIECE. Il titolo di Re, infatti, esiste nel Sol Levante sin dalla prima metà del 900, quando l'uomo conosciuto come Fujiwara Sumitomo, un funzionario dell'allora governo incaricato di sconfiggere i pirati che solcavano il Mare Interno di Seto, decise di tradire la sua nazione per formare la prima vera flotta composta da banditi e diversi pirati per porre sotto il suo diretto controllo la maggior parte delle aree strategiche del braccio di mare che separa le più grandi isole del Giappone. Grazie alle sue scorribande il governo venne fortemente indebolito, tuttavia Fujiwara venne in seguito sconfitto in una battaglia presso la Baia di Hakata e così catturato ed ucciso per esecuzione poco dopo.

Da allora, diversi pirati in Giappone si sono contesi il titolo di Re dei Pirati. E voi, invece, conoscevate questa storia? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
3