ONE PIECE: ripercorriamo tutte le false identità del grande cecchino Usop

ONE PIECE: ripercorriamo tutte le false identità del grande cecchino Usop
di

Uno dei personaggi spesso sottovalutati della serie ONE PIECE è Usop, il cecchino dei Mugiwara, professionista nel raccontare bugie dai toni epici e imprese altrettanto fantasiose che è riuscito comunque a conquistare molti lettori e appassionati tramite la sua simpatia e i suoi variegati atteggiamenti rispetto alla situazione in cui si trova.

Le leggendarie menzogne hanno portato il cecchino dei Mugiwara a rivestire più identità segrete nel corso dell’immenso viaggio narrato da Eiichiro Oda, per questo abbiamo deciso di ripercorrerle tutte. La più memorabile, e importante ai fini della trama, rimane sicuramente Sogeking, alter ego nato in un momento molto delicato sia per Usop stesso che per la ciurma, considerato l’addio dato alla Going Merry.

Dopo il pesante confronto avuto con Luffy, l’orgoglio di Usop lo ha portato ad indossare una maschera diventata ormai un simbolo, il tutto per dichiarare guerra al Governo Mondiale e salvare Nico Robin, presa dalla CP9 ad Enies Lobby. Inoltre il proiettile lanciato contro la bandiera del governo e le sue azioni sono valse a Sogeking, e quindi ad Usop, la sua prima taglia.

Anche gli abitanti del regno di Tontatta sono stati vittime delle bugie raccontate da Usop, diventato Usoland, discendente dell’eroico e leggendario marinaio Noland. Una serie di bizzarri eventi, coronata con la sconfitta di Sugar da parte dello stesso Usop, ha portato alla realizzazione dell’inquietante polena della nave dei Pirati Tontatta, che ricorda il volto del mugiwara.

Nella fase iniziale dell’arco narrativo di Wano Usop è diventato Usohachi. Fingendosi un venditore di olio di rospo con una lunga barba bianca, il cecchino era in realtà impegnato a trovare possibili alleati dei ribelli, e allo stesso tempo a diffondere il sogno del leggendario Kozuki Oden.

Infine troviamo God Usop, un titolo affidatogli dopo una serie di incredibili ed esilaranti circostanze all’interno del Colosseo delle Corride di Dressrosa, dove dopo aver sconfitto Sugar, Usop viene preso e sollevato davanti a tutti i presenti dal gigante Hajrudin. Il caso ha voluto che in quell’istante Sabo distruggesse parte del soffitto, facendo passare dei fasci di luce come ad illuminare il corpo dell’eroe, immediatamente considerato una guida divina dai presenti.

Qual è la vostra versione preferita di Usop? Ditecelo nella sezione riservata ai commenti. Per concludere ricordiamo che sono stati rivelati i titoli dei prossimi episodi dell'anime, e vi lasciamo ad una spettacolare figure dedicata ad Usop.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
4