ONE PIECE Stampede: ecco gli spoiler della trama (parte 6)

ONE PIECE Stampede: ecco gli spoiler della trama (parte 6)
di

Riprendiamo la serie di articoli riguardanti la trama di ONE PIECE Stampede , l’ultima avventura di Monkey D. Luffy arrivata da poco sui grandi schermi nipponici.

Nella quinta parte dell'analisi della trama del film eravamo rimasti all’arrivo di un secondo Buster Call, con l’obiettivo di eliminare chiunque sull’isola per fermare il terribile Douglas Bullet. Smoker incita gli altri a ritirarsi, e di fronte ad un rifiuto da parte di Tashigi e Koby, Hina li afferra con i suoi poteri e fuggono. Smoker si lancia verso Bullet ma viene interrotto da un’esplosione. Il viceammiraglio sorpreso dice: “Ma tu e Cappello di Paglia..” “Oh, conosci Luffy? È il mio fratellino”, risponde Sabo. I due cominciano uno scontro, molto simile a quello già visto tra Smoker e Ace ad Alabasta.

Nel frattempo Boa Hancock arriva su Delta Island in cerca di Luffy. Confondendolo per il capitano dei Mugiwara, trova Buggy, ma capito l’errore lo stende con un calcio. Nella scena successiva vediamo un agente del CP0 arrivare sull’area: si tratta di Rob Lucci, naturalmente. Sembra infatti che abbia saputo del contenuto del forziere, e che sia venuto a confiscarlo in nome del Governo Mondiale.

Torniamo per un attimo a New Marineford dove Brannew sta leggendo il profilo di Bullet, con molti viceammiragli che ascoltano, tra cui anche Jonathan del G-8. Brannew afferma senza alcun problema che sin dall’infanzia l’ex compagno di Gol D. Roger era un mostro, quasi ai livelli di Big Mom, e ha mostrato dei poteri innati a partire dall’adolescenza. È cresciuto forzatamente come un militare, essendo stato un bambino soldato, e si è concentrato unicamente nello sviluppare una forza incredibile. Tuttavia i suoi commilitoni lo hanno tradito, influenzando pesantemente la diffidenza di Bullet.

Al centro di Delta Island, Usopp cerca di trasportare un Luffy pesantemente ferito. Non vuole arrendersi, e quando un pilastro ardente sta per cadergli addosso, il cecchino lo blocca. Fortunatamente i due vengono salvati da Chopper e Brook. Il medico si propone di curare Usopp, che chiede invece di medicare il capitano. Luffy si sveglia e si scaglia contro il Colosso Bullet, senza pensare un secondo e raggiungendo la forma del Gear Fourth e usando una Kong Gun, ma il nemico lo scaraventa lontano facilmente.

Bullet ha ancora diversi assi nella manica: con i suoi poteri cambia il paesaggio dell’isola, costruendo una specie di barricata lungo tutto il perimetro, così che nessuno possa scappare. In una epica riunione vediamo: Luffy, Law, Hancock, Smoker, Sabo, e Buggy, pronti a collaborare contro quella mostruosità. Luffy, come sempre fiducioso, dice: “ Con degli alleati come voi ragazzi..sicuramente ce la faremo, giusto? Law si rassegna all’ottimismo di Cappello di Paglia e si prepara a combattere.

Boa Hancock, furiosa perché hanno fatto del male a Luffy, corre sul braccio meccanico di Bullet e gli sferra un calcio nel torace, senza però causare molto danno. Smoker scatena un potente attacco, che Sabo riesce a combinare con il suo Hiken. Malgrado il risentimento del viceammiraglio il colpo ha preso la spalla del nemico, provocando la caduta del braccio. Buggy riprende coscienza e per 20 secondi buoni parla senza rendersi conto del pericolo, e, una volta capito corre via. Il braccio viene affettato a mezz’aria dal Rankyaku di Lucci.

Bullet si dirige ora verso il gruppo, ma appare un ottavo membro..Crocodile! Libera un enorme tempesta contro il colosso, guadagnando un po’ di tempo. Bullet schernisce gli avversari, e comincia ad assorbire sempre più cose, diventando una creatura simile a Godzilla.

Ricordiamo che il film sta ottenendo un successo incredibile, raggiungendo i 2 milioni di spettatori nella prima settimana, e che lo stesso autore Oda si è dichiarato orgoglioso della pellicola.

FONTE: https://thelibraryofohara.com/2019/08/10/one-piece-stampede-spoiler-talk/
Quanto è interessante?
1