One-Punch Man 140: altri due eroi si uniscono al combattimento, quale destino per King?

One-Punch Man 140: altri due eroi si uniscono al combattimento, quale destino per King?
di

Da diversi mesi va avanti la battaglia tra Psykos e Tatsumaki, con eroe e mostro che stanno creando danni a non finire. L'eroina dai poteri psichici sta dando il massimo, anche a costo di superare i propri limiti, e in One-Punch Man 139 l'abbiamo vista stremata. Cosa succederà ora? Lo abbiamo scoperto in One-Punch Man 140.

Dopo oltre un mese di assenza, Yusuke Murata ha pubblicato su Tonari no Young Jump il capitolo 140 di One-Punch Man. Ma la scena si sposta completamente, non mostrandoci più Tatsumaki, Psykos e gli altri eroi che stanno dando battaglia intorno alla torre centrale, bensì a due personaggi che ultimamente erano rimasti un po' da parte.

Intitolato "Pietre e diamanti", incontriamo fin da subito King e Metal Bat che incorrono in uno scudo quantico di occultamento preparato da Sekingar e in cui si stanno nascondendo alcuni eroi minori. Il discorso di Metal Bat rinvigorisce gli animi dei presenti mentre King pensa che dovrà tenere duro soltanto fino a quando arriverà Saitama. Mentre il protagonista di One-Punch Man ancora non si vede, Metal Bat prepara una fionda enorme in modo tale da ridurre i tempi e precipitarsi sul campo di battaglia.

Naturalmente anche King si unisce a lui, salendogli sulle spalle, e insieme i due eroi vengono scagliati in aria ad alta velocità. Dopo aver percorso un lungo tragitto, i due finiscono contro una rete che li ferma, facendoli cadere a terra. I due si rialzano e continuano il cammino verso la battaglia principale, concludendo questo capitolo di One-Punch Man.

Quanto è interessante?
1