One-Punch Man 173: la riunione degli eroi e la macchinazione di Metal Knight

One-Punch Man 173: la riunione degli eroi e la macchinazione di Metal Knight
di

Ci è voluto molto tempo, ma la saga dell'associazione dei mostri si è conclusa. Yusuke Murata ha impiegato diversi anni per completare quella che per ora è stata la saga più lunga di One-Punch Man. La vittoria dell'eroe pelato ha permesso così di far partire una nuova storia, proiettando Saitama in una nuova saga.

Il capitolo 173 di One-Punch Man inizia con Metal Knight che analizza la situazione dei robot, imprevedibilmente distrutti da Saitama. E proprio guardando le registrazioni, Bofoi decide di controllare tutti i dati disponibili sul pelato, con lo scienziato che decide di tenerlo d'occhio.

Sempre nel nuovo edificio che fa da casa per gli eroi di alto livello, si sta tenendo una riunione con alcuni dei più forti che sono stati coinvolti nelle recenti battaglie. Soprattutto viene fuori della minaccia di Dio, questa entità che ha dato poteri a Homeless Emperor e che ha anche toccato Garou. Con questo discorso viene anche menzionata la storia di Blast, quella di un eroe che ha rifiutato l'offerta di Dio e da quel momento ha iniziato a combattere con lui sfruttando i propri poteri spazio temporali.

Genos a questo punto inizia a parlare di Saitama e di tutto ciò che è successo, compresa la battaglia su Saturno con Garou e del salto spaziotemporale che c'è stato. Genos sostiene che il protagonista di One-Punch Man possa occuparsi di Dio facilmente, con tutti gli altri eroi che decidono di tenere d'occhio Saitama.

Quanto è interessante?
2