One-Punch Man 194: una sfida tra lampi mortali

One-Punch Man 194: una sfida tra lampi mortali
di

Il viaggio di King non è servito a nulla, con l'eroe di classe S costretto a tornare con la coda tra le gambe da Saitama. A sua volta, però, il protagonista di One-Punch Man viene infastidito a ripetizione, e stavolta la colpa è di Flashy Flash, con l'eroe che prima chiede aiuto in una ricerca e poi sfida il pelato in una competizione.

E One-Punch Man 194 si dedica - almeno in parte - a questa competizione, che si tiene nei sotterranei dell'associazione degli eroi, dove si trovano diversi campi di allenamento. Saitama e Flash Flash si trovano in un campo che sembra avere un campo gravitazionale invertito, con tante rocce che fluttuano per aria. Lo scopo è semplice: se Flashy Flash resisterà per 30 minuti senza essere colpito, allora Saitama diventerà suo allievo; al contrario, se Saitama riuscirà a colpirlo entro questo lasso di tempo, allora non verrà più scocciato.

Attacco dopo attacco, Saitama non si fa intimorire, nonostante la velocità nemica, ma non riesce a toccarlo. Questo finché Flashy Flash non prova a usare il suo attacco più rapido, ma Saitama è lì per lì per contrastarlo. Tuttavia, proprio all'ultimo secondo, quando l'eroe di classe S era convinto di stare per morire per il pugno del pelato, arriva Genos informandoli di alcuni mostri che stanno creando scompiglio. Lo scontro viene abbandonato e posticipato, con il terzetto che si dirige in zona. Lì si trovano tre mostri di livello demone, che vengono raggiunti però da Sonic. Si aggiungono altri due personaggi che conoscono sia Sonic che Flashy Flash, che a vicenda si conoscono.

Tuttavia, i tre eroi si sbarazzano velocemente di tutti i pericoli. Saitama allora intraprende la ricerca di Manako insieme a King, e in men che non si dica lo catturano. Dopo averlo rifocillato, si dirigono da Blast. Ritorna così l'eroe di classe S più forte di One-Punch Man, sarà d'aiuto per capire chi è God e come si manifesta in questo mondo?