One-Punch Man: Murata sulle motivazione che lo hanno spinto a lavorare con One

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Il manga di One-Punch Man è divenuto sin da subito un'opera di culto per molti lettori, merito dei dissacranti testi e degli straordinari disegni del maestro Yusuke Murata. Ma cosa ha spinto quest'ultimo a lavorare con lo sceneggiatore ONE, il quale aveva già avviato autonomamente sul web questa particolare serie? A rivelarlo è lo stesso Murata.

In un'intervista con Sugoi Japan, Murata si è seduto con il creatore di One-Punch Man ONE per parlare del franchise. Quando all'artista è stato chiesto cosa lo avesse spinto a lavorare sull'adattamento manga del web comic, Murata ha ammesso che si trovava in una situazione difficile e voleva lavorare ad un proggetto che lo facesse sentire bene:

"A quel tempo ero veramente malato. Mi venne una forte orticaria e il mio organismo interno si infettò, e non riuscivo a respirare bene con il gonfiore alla trachea. Mi trovavo in ospedale quando pensai che deve essere così che le persone muoiono. Se dovevo morire, allora, volevo prima lavorare su qualcosa che avrei davvero amato fare. Mi venne in mente che volevo davvero disegnare un manga con Mr.ONE. questo pensai.

Se dovevo farlo, volevo creare un manga che non cambiasse l'opera originale di Mr.ONE. Provai a contattare molti publishers che potessero esaudire il mio desiderio, indipendentemente dal mio contratto. Devo ringraziare il mio editor che contattò la Weekly Young Jump se il mio sogno è divenuto realtà. Il punto decisivo fu che avevo già contattato precedentemente Mr.ONE parlandogli della cosa e del fatto che ci saremmo approcciati alla scrittura con i libri pubblicati già in mente."

Da allora One-Punch Man è diventato uno dei più importanti manga degli ultimi anni, da cui è stata tratta una serie anime di successo che presto riceverà una seconda stagione.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
5