La pirateria manga continua a crescere: il COVID-19 è tra le cause del drastico aumento

La pirateria manga continua a crescere: il COVID-19 è tra le cause del drastico aumento
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La pirateria manga è un fenomeno che non scopriamo certamente oggi, ma che soprattutto in questo periodo segnato dalla pandemia senza fine da Covid-19 sta facendo registrare dei dati drammatici. Nel 2021, questa pratica illegale è cresciuta di ben 26 volte, secondo quanto riportato da Yahoo! News Japan. Le perdite sono catastrofiche.

Il portale nipponico ha recentemente pubblicato un articolo da cui è emerso che nell'ultimo periodo il consumo di pirateria manga è aumentato considerevolmente. A causa delle quarantene e delle chiusure forzate dal Covid-19, i principali siti illegali hanno accumulato oltre 326 milioni di visite mensili. Per gli editori e gli autori stessi, ciò rappresenta perdite multimilionarie.

Nell'articolo è stato evidenziato che secondo dei recenti rilevamenti, il numero dei siti pirati che pubblicano manga senza permesso è salito drasticamente. Inoltre, l'accesso ai tre principali siti illegali è salito di 26 volte rispetto alla vita pre-pandemia.

Rispetto ai 12,5 milioni di siti esistenti nel gennaio dello scorso anno, a oggi se ne contano oltre 326 milioni. L'ammontare dei danni sarebbe catastrofico. Si stima che le perdite si assestino sugli oltre 700 miliardi di yen.

Il principale sito web conta quasi un miliardo di visite totali, e quattro grandi editori, tra cui Shueisha, hanno collaborato per la sua chiusura. L'associazione ha presentato una petizione in tribunale, che ha portato alla recente, definitiva chiusura.

Vi ricordiamo ancora che la pirateria è una pratica illegale, che causa danni agli autori e a tutto il mondo dell'editoria. Vi ricordiamo che Galko-chan è stato sospeso a causa dell'arresto del mangaka, il quale deteneva materiale pedopornografico, e vi lasciamo infine alla Top 10 manga di School Library Journal.

FONTE: Kudasai
Quanto è interessante?
3