La pirateria manga è ancora un grave problema: il fenomeno è dilagante negli Stati Uniti

La pirateria manga è ancora un grave problema: il fenomeno è dilagante negli Stati Uniti
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nonostante la presenza di servizi fruibili gratuitamente come MangaPlus, anche nel 2024 la pirateria manga continua a essere un fenomeno dilagante. Il problema è gravissimo, tanto da mettere in pericolo l'intera industria giapponese, e all'apice dell'intero sistema sembrano esserci gli Stati Uniti d'America, secondo gli ultimi dati.

La lotta alla pirateria ha portato negli ultimi mesi alla chiusura dei principali siti trasgressori. A ciò, proprio nelle ultime settimane, si è andata ad aggiungere la battaglia di Shueisha contro i leaker. Tuttavia, ciò non sembra bastare. La pirateria manga è un problema ancora gravissimo in tutto il mondo, ma ancor di più negli USA.

La società d'analisi di dati MUSO ha pubblicato un reportage intitolato "2023 Piracy by Industry Data Review" all'interno del quale vengono divulgate preziose nozioni sul tema. A quanto pare, secondo lo studio, gli Stati Uniti d'America sono il principale contributore alla pirateria manga con oltre il 13% di traffico complessivo. Inoltre, viene rivelato che il manga è tra i medium più piratati. Oltre il 69% dei contenuti pubblicati, inclusi romanzi e web series, vengono piratati. La pirateria editoriale ha superato addirittura quella cinematografica ed è seconda solo a quella televisiva.

Risultato di ciò sono perdite milionarie per l'industria. Favorendo questo fenomeno non si fa altro che mettere in pericolo le centinaia di migliaia di posti di lavoro che ci sono dietro questo mondo e gli stessi scritti dei mangaka, disincentivati da questi risultati. Anche grazie a queste analisi, comunque, si potrà combattere la pirateria cercando di risolverla una volta per tutte.

FONTE: CBR

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi