Planeta DeAgostini: Conosci l' Universo DC 1 - Batman

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Diviso in tre parti, la casa editrice Planeta DeAgostini ha pubblicato in questi tre mesi di giugno, luglio e agosto, un articolo che esamina più da vicino il mondo delle avventure di Batman, includendo dei dettagli di cui prima d' ora non si era venuti a conoscenza o semplicemente in cui non avevamo prestato attenzione, con un focus on sui personaggi principali, sia buoni che cattivi, che fanno parte di questa famosissima saga.

Conosci l'Universo DC 1: Batman

Il Cavaliere Oscuro

Bruce Wayne ebbe un'infanzia felice fino alla notte in cui la sua vita cambiò all'uscita di un cinema di Gotham City. In un buio vicolo i suoi genitori, il dottor Thomas Wayne e sua moglie Martha, furono assassinati davanti a lui da un ladro di nome Joe Chill, che più tardi finì nelle mani della giustizia. Il piccolo ereditò un'ingente fortuna e di lui si occuparono una donna caritatevole di nome Leslie Thompkins e il maggiordomo della famiglia Alfred Pennyworth. Nessuno dei due riuscì a far sì che Bruce dimenticasse quell'episodio e il piccolo giurò che nessuno avrebbe mai subito un destino simile al suo. Pochi anni dopo intraprese un viaggio intorno al mondo che lo condusse in varie università europee dove affinò il suo intelletto. Inoltre raggiunse la massima perfezione fisica diventando un grande esperto di arti marziali.

Di ritorno a Gotham Bruce, ormai ventenne, mise le sue conoscenze al servizio della giustizia. Ispirato da un pipistrello che irruppe da una finestra nel salone della sua lussuosa dimora si confezionò un costume che lo trasformò in Batman, il Cavaliere Oscuro, il flagello dei bassifondi di Gotham City su cui seminava un sacro terrore. Fin dall'inizio utilizzò un cospicuo arsenale composto di strabilianti veicoli e armi sofisticatissime, in cui però non figuravano pistole, per tormentare gli sbruffoni, i ladri, i violentatori, i mafiosi e un cospicuo gruppo di eccentrici criminali che popolavano la città. Tra quest'ultimi incontriamo il suo più grande nemico, il Joker, e Catwoman, con cui ha sempre mantenuto una certa tensione sessuale. Man mano che la sua missione come Batman procedeva, Bruce divenne sempre più una mera copertura che fingeva di ignorare i suoi obblighi come maggiore azionista delle prospere Wayne Enterprises per occuparsi esclusivamente della sua vita mondana.

Fin dai suoi primi anni come giustiziere, Batman poté contare su due validi alleati: il commissario di polizia James Gordon e il procuratore distrettuale Harvey Dent, destinato a diventare uno dei suoi più grandi nemici. Questi uomini erano tra i pochi a essere al corrente della sua esistenza, visto che per molti Batman all'inizio non era che una leggenda con cui spaventare i criminali locali. Nonostante questo alone di solitudine, il Cavaliere Oscuro fu affiancato in seguito da un compagno di avventure, Dick Grayson alias Robin, un orfano che Bruce accolse in casa sua. Fino a oggi ci sono stati ben tre giovani che hanno usato questa identità segreta: il secondo, Jason Todd, che morì per mano del Joker, e il terzo, l'attuale Robin, alias Tim Drake, da poco legalmente adottato.

Quando il supercriminale Bane spezzò la schiena a Bruce, il manto del Cavaliere Oscuro passò per un breve periodo nelle mani di Azrael, un violento vigilante. Ma Batman tornò nelle strade di Gotham in tempo per assistere a un evento catastrofico: un terremoto che trasformò la città in una terra di nessuno isolata dal resto degli Stati Uniti e dominata dalla malavita.

La situazione tornò alla normalità per la città, ma non certo per il suo protettore che dovette affrontare una nuova prova. Dopo essere stato sul punto di uccidere il malvagio Alexander Luthor con una di quelle pistole che tanto odiava fin dall'infanzia, decise di intraprese un nuovo viaggio per il mondo, questa volta in compagnia di Tim e di Dick. In questo periodo visitò Nanda Parbat, la città perduta del Tíbet, dove si rigenerò prima di tornare a Gotham City. Non passò molto tempo prima che si presentasse in casa Damian, il suo unico figlio biologico. Sua madre era Talia, la figlia di Ra's al Ghul, uno dei suoi più grandi nemici, che aveva cresciuto il piccolo tra la Setta degli Assassini. E mentre Bruce deve occuparsi del suo primogenito e prova ad avere una vita normale con la modella Jezebel Jet, Batman ha scoperto che nella sua città sono apparsi tre suoi inquietanti doppioni che non hanno certo buone intenzioni e che, a quanto pare, sono il risultato di un sinistro esperimento. Chi li avrà inviati? Lo scopriremo molto presto.


Abilità ed equipaggiamento

Batman non ha superpoteri, ma è l'incarnazione della perfezione umana in quanto a intelligenza, velocità, forza, agilità e riflessi. Il tutto è frutto dell'addestramento a cui si è sottoposto negli anni in giro per il mondo, periodo in cui ha appreso più di un centinaio di discipline tra cui kung-fu, karate, judo e aikido. Oltre alle sue doti si avvale anche di un'uniforme antiproiettile e di diversi gadget finanziati dall'immensa fortuna in suo possesso. I più famosi sono i batarang, boomerang a forma di pipistrello nascosti nella sua bat-cintura, insieme ad altri accessori come bombe fumogene e maschere anti-gas.

Il mezzo con cui solitamente sfreccia per le strade di Gotham è la bat-mobile, un imponente bolide che solo la fortuna di Bruce Wayne è stata in grado di costruire. È a prova di proiettile, si avvale di ogni tipo di moderna tecnologia, incluso un sistema antifurto e un ampio arsenale di armi. Oltre a questo dispone anche di altri mezzi di trasporto come il bat-scafo e il bat-plano.

Infine il nascondiglio del Cavaliere Oscuro è la bat-caverna. Questo rifugio si trova nel labirinto di gallerie che si estende sotto Villa Wayne. Bruce scoprì la sua esistenza da bambino quando cadde in un pozzo, rimanendo al contempo impressionato dalla grande quantità di pipistrelli che vi abitavano. Quando Batman iniziò la sua crociata, la caverna fu trasformata in un quartier generale conosciuto solo dagli alleati più stretti. La bat-caverna include un laboratorio, un'infermeria, uno dei computer più avanzati del mondo e tutta una serie di trofei che ricordano le avventure e le tragedie del passato. Bruce può contare anche su altre bat-caverne sparse per la città, fra cui quella di Paris Island e quella nei sotterranei della Fondazione Wayne.


Il Ragazzo Meraviglia

Ci sono stati ben tre ragazzi che hanno adottato l'identità di Robin. Il primo fu Dick Grayson, il cui destino si incrociò con quello di Bruce Wayne a causa di una tragedia. Il ragazzo era un trapezista che lavorava per il Circo Haly con i suoi genitori, i Grayson Volanti. Questi purtroppo divennero l'obiettivo del mafioso Tony Zucco, che li assassinò per vendicarsi del direttore del circo che non aveva accettato la sua protezione. Quella fatidica notte tra gli spettatori c'era anche un certo Bruce Wayne, che decise di occuparsi dell'orfano e di addestrarlo affinché diventasse il Ragazzo Meraviglia, l'altro membro del Dinamico Duo.

Batman e Robin lavorarono insieme per molti anni, periodo in cui i due caratteri si completavano a vicenda. Nonostante tutto quando Dick compì vent'anni i loro diversi punti di vista li allontanarono sempre di più, fino a che il ragazzo decise di abbandonare il suo mentore e di rinunciare alla sua identità di Robin e di adottare quella di Nightwing, prendendo ispirazione da un'antica leggenda del pianeta Krypton. Come leader dei Titani, e più tardi degli Outsiders, Dick intraprese la carriera in solitario anche se occasionalmente tornò a collaborare con Batman. Il rapporto tra i due si fece meno conflittuale nel tempo, tanto che il primo Robin sostituì per un periodo il suo stesso mentore.

Nightwing divenne l'eroe locale di Blüdhaven, una città vicino Gotham considerata molto più pericolosa per colpa del temibile Blockbuster, capo mafioso locale, e per il corrotto corpo di polizia che pensava solo ad arricchirsi. Lo stesso Dick entrò nel dipartimento per operare dall'interno, svolgendo un ottimo lavoro fino a che la città non fu distrutta dalla Società Segreta dei Super-Criminali durante Crisi Infinita. Dopo la tragedia e dopo essere stato in giro per il mondo con Bruce e Tim, Dick si stabilì a New York. Lì ha svolto vari lavori che utilizza come copertura per la sua lotta contro il crimine.

Jason Todd, il secondo Robin, conobbe Batman in una circostanza davvero particolare: era un orfano che tentò di rubare i pneumatici della bat-mobile. La sua trasformazione in Ragazzo Meraviglia non fu immediata, visto che Jason non possedeva il talento di Dick e necessitava quindi di un maggiore allenamento. Mesi dopo, Bruce gli offrì il posto per cui non era ancora preparato, sopratutto dal punto di vista psicologico. Jason mostrò un comportamento aggressivo che esasperò Batman e che poteva essere superato dal ragazzo in un unico modo: ritrovare la sua madre biologica. Dopo estenuanti ricerche riuscì a incontrarla in Etiopia, ma sfortunatamente era stata presa in ostaggio dal Joker. Quando provò a liberarla, il criminale uccise entrambi.

L'energia cosmica liberata da Superboy Prime durante Crisi Infinita resuscitò Jason, che ritornò in vita per entrare subito in coma e perdere la memoria. Talia al Ghul lo riconobbe incontrandolo casualmente e gli restituì i ricordi immergendolo in una delle Fosse di Lazzaro, cosa che cambiò la sua personalità in modo radicale. Da allora Jason è diventato un criminale ed ha provato tanto a controllare i bassifondi di Gotham, che a eliminare Nightwing, che odia profondamente. Come Cappuccio Rosso, e dopo un viaggio nel Multiverso dove si è fatto chiamare per un breve periodo Red Robin, continua a fare la guerra alla sua vecchia super-famiglia.

Dopo la morte di Jason, Batman giurò che non ci sarebbe stato mai più nessun altro Robin, ma l'esistenza di un Ragazzo Meraviglia si rese indispensabile quando l'eroe iniziò a comportarsi in maniera violenta come mai aveva fatto prima. Fu in quel periodo che conobbe Tim Drake, un ragazzo molto sveglio che era ossessionato dal Dinamico Duo fin da quando assistette all'omicidio dei Grayson al Circo Haly. Negli anni aveva scoperto la vera identità di Batman e di Nightwing e, oltre a dimostrare il suo valore contro Due Facce, divenne il terzo Robin. Per fare questo dovette allenarsi più tempo di Jason, oltre che viaggiare all'estero per apprendere diverse discipline.

Fin dall'inizio questo Ragazzo Meraviglia fu diverso dai suoi predecessori, visto che aveva avuto un'infanzia abbastanza felice, cosa che purtroppo non accadde per la sua adolescenza. Sua madre morì per mano di Obeah Man poco dopo aver conosciuto Batman e i suoi primi anni come Robin furono segnati dalla difficile relazione con suo padre, Jack Drake, a cui dovette nascondere le sue scorribande notturne con il Cavaliere Oscuro, finché questi venne a scoprire tutto. Il fato continuò a non essere benevolo con lui. Quando Jack fu assassinato durante Crisi d'Identità, Tim divenne orfano come Dick e Jason, ma nonostante tutto il suo carattere non si incupì. Recentemente Bruce Wayne lo ha ufficialmente adottato appena prima che entrasse in scena il piccolo Damian. Tim si è scontrato con criminali come il Re Dragone e il Generale, ma nessuno gli ha dato tanti grattacapi come questo ragazzino, che lo considera il suo nemico naturale come erede della fortuna dei Wayne.

Gli altri alleati

Oltre a Robin, Batman ha potuto contare su altri alleati che si sono ispirati alla sua figura e che lui ha accettato in maniera minore o maggiore a seconda dei casi. Barbara Gordon, la figlia del commissario di polizia di Gotham, si confezionò un costume ispirato al Cavaliere Oscuro per sorprendere suo padre a un ballo in maschera. Quando il criminale Falena Assassina provò a rapire Bruce Wayne, la ragazza sventò il sequestro e senza rendersene conto si trasformò in Batgirl, a cui Batman confidò negli anni i suoi segreti più nascosti. Collaborò in numerose occasioni sia con lui che con Robin, del quale finirà per innamorarsi.

Arrivò il momento in cui Batgirl si tolse il costume per dedicarsi ad altre professioni, senza immaginare che la tragedia stava per bussare letteralmente alla sua porta. Il Joker si presentò a casa Gordon e le sparò per vendicarsi di suo padre. Barbara rimase paralizzata e, dopo un ovvio periodo difficile, utilizzò le sue abilità informatiche per diventare Oracolo, una specie di database informativo finanziato da Bruce Wayne a cui possono ricorrere tutti i supereroi, soprattutto la Batman family. Determinata a continuare la sua lotta contro il crimine, Oracolo è la leader di un gruppo femminile che risponde al nome ufficioso di Birds of Prey e che si occupa di missioni segrete di ogni genere. Hanno fatto parte del gruppo eroine come Manhunter, Big Barda e Black Canary, attualmente la sua migliore amica. Inoltre, ha una relazione con Nightwing che nonostante i molti alti e bassi ha reso evidente che i due sono fatti l'uno per l'altra. La coppia ha anche pensato al matrimonio in più di un'occasione, ma ha accantonato l'idea in attesa di tempi migliori.

Come Oracolo, Barbara è stata mentore di Cassandra Cain, la seconda Batgirl. Questa ragazza, creata da David Cain per essere la migliore assassina del mondo, rinunciò al destino che le avevano imposto iniziando a vagare per le strade di Gotham, dove entrò in contatto con Batman nel periodo in cui un terremoto rase al suolo la città. Anche se all'inizio non era in grado di parlare, visto che l'unica cosa che sapeva fare era combattere, il Cavaliere Oscuro le affidò il manto di Batgirl quando Cassandra dimostrò di voler usare le proprie abilità per il bene.

Un'altra ragazza che ha ricevuto il beneplacito di Batman è Stephanie Brown, alias Spoiler. È la figlia di un criminale di poco conto chiamato Cluemaster, che lei detestava per averla abbandonata con sua madre. È stata una delle principali alleate di Tim Drake nei suoi primi anni come Robin, oltre a diventare la sua fidanzata e a sostituirlo per un periodo. Non molto tempo fa i suoi amici credettero che fosse morta in combattimento, anche se in realtà si salvò grazie a Leslie Thompkins. La dottoressa inscenò la farsa per evitare che la ragazza diventasse l'obiettivo dei vari criminali e la spedì in Africa da dove è recentemente tornata.

C' è un gruppo di alleati meno famosi che non appaiono spesso nelle storie, ma che sono stati molto utili a Batman in più di un'occasione. Si tratta del Club degli Eroi, un team di giustizieri la cui esistenza deriva dalla fama di cui gode il Cavaliere Oscuro in tutto il mondo. Tra loro incontriamo Gaucho dall'Argentina, il Moschettiere dalla Francia, ma soprattutto il Cavaliere e lo Scudiero dal Regno Unito. Recentemente Batman e Robin si sono riuniti con loro per celebrare una sorta di anniversario che però ha subito qualche imprevisto. Sono dovuti tornare immediatamente a Gotham per essere testimoni di uno dei peggiori momenti della vita del loro leader.

Molto meno gradita all'Uomo Pipistrello è sempre stata la Cacciatrice, un'eroina che Batman considera un po' troppo violenta per il suo concetto di giustizia. Si tratta di Helena Bertinelli, l'unica erede di una delle varie famiglie mafiose italo-americane che si contendono il potere a Gotham. Tutta la sua famiglia è stata sterminata davanti ai suoi occhi quando aveva appena otto anni, fatto che segnò per sempre la sua vita. Dopo aver vissuto all'estero fino al raggiungimento della maggiore età, Helena ritornò alla sua città natale per vendicarsi degli assassini di suo padre, iniziando una personale crociata contro il crimine. Anche se è una valorosa alleata di Robin e di Nightwing, con cui ha avuto anche un'avventura, la sua relazione con Batman è sempre stata complicata. Lo stesso è accaduto con Oracolo, con cui però collabora regolarmente nelle Birds of Prey, nonostante le evidenti differenze.

Neanche Jean Paul Valley, alias Azrael, il paladino di una setta chiamata Ordine di San Dumas, si è integrato facilmente nella Batman family. Le eccezionali doti fisiche e l'addestramento a cui l'ordine lo sottopose lo trasformarono nel candidato ideale per sostituire Bruce Wayne come Batman quando Bane gli spezzò la schiena, ma le cose non andarono per il verso giusto. Troppo violento e con evidenti disturbi mentali, Jean Paul finì per essere un problema di cui bisognava disfarsi, anche se una volta spogliato del manto del Cavaliere Oscuro diventò un alleato fondamentale per salvare Gotham dal mortale virus liberato da Ra's al Ghul. Azrael morì in combattimento, ma nessuno ha mai trovato il suo cadavere.

Per ultimo abbiamo il piccolo Damian Wayne, l'unico figlio biologico conosciuto di Batman. Sua madre è Talia al Ghul e suo nonno è Ra's al Ghul, l'uomo che ha sempre desiderato che sua figlia gli desse un erede con il Cavaliere Oscuro, che considera come l'apoteosi della perfezione fisica e mentale. Batman ha saputo da poco dell'esistenza di Damian, fatto che ha complicato non poco la sua vita. Violento e manipolatore, il piccolo odia profondamente gli eredi di suo padre, soprattutto Tim Drake, che ha provato a uccidere per sostituirsi a lui come Robin.


Gotham City

La città di Batman è una delle città più antiche della costa orientale degli Stati Uniti. Fu fondata nel XVII secolo alla foce dell'omonimo fiume, su una serie di isole abitate dalla nativa tribù dei Miagani, con l'obiettivo di creare una città prospera e devota. Ironia della sorte, oggi è diventata uno dei luoghi più pericolosi del mondo per colpa dell'alto indice di criminalità con cui lotta da anni il Cavaliere Oscuro.

Gran parte della ricca e ricercata architettura gotica di Gotham è stata distrutta da un terremoto di magnitudo 7,6 della scala Richter. Poco prima la città era stata minacciata da due focolai di un ceppo del virus ebola, motivo per cui gli Stati Uniti le voltarono le spalle, visto che consideravano il problema senza soluzione. Con i ponti distrutti e con la Guardia Nazionale che vigilava che nessuno entrasse o uscisse, Gotham divenne una Terra di Nessuno governata dalla legge del più forte, tra cui il Pinguino e Poison Ivy. Batman, la Cacciatrice e Oracolo fecero il possibile per mantenere l'ordine durante il difficile momento.

Uno degli edifici più conosciuti di Gotham è il Manicomio Arkham, l'istituto in cui vengono rinchiusi i nemici più pericolosi del Cavaliere Oscuro. Fu fondato dal dottor Amadeus Arkham all'inizio del XX secolo affinché i malati non subissero lo stesso destino della madre morta suicida. Alla morte di Amadeus il sostituto designato fu il nipote Jeremiah, che continua ancora oggi a dirigere l'istituto con l'obiettivo di dimostrare che è possibile curare criminali come il Joker o Due Facce.

I malfattori catturati da Batman che non soffrono di turbe psichiche finiscono nel carcere di massima sicurezza di Blackgate. La prigione si trova in una piccola isola nella baia di Gotham e accoglie reclusi come Cluemaster, il padre di Spoiler. Molti detenuti approfittarono per fuggire in seguito ai danni subiti dall'edificio durante il terremoto.

Villa Wayne, ubicata nel quartiere di Bristol, fu costruita nel 1855 da Jerome K. van Derm, un magnate delle ferrovie che però non vi abitò mai. Tre anni più tardi fu acquistata da Solomon Zebediah Wayne, il trisnonno di Batman. Da allora tutte le generazioni della famiglia hanno vissuto in questa villa che è stata totalmente distrutta dal terremoto, ma che oggi, nuovamente ricostruita, continua a celare i segreti di uno dei cittadini più illustri di Gotham.

Solomon Wayne era un giudice che aveva un fiuto per il mercato immobiliare, cosa che gli permise di ammassare una considerevole fortuna che i suoi eredi usarono per fondare la Wayne Enterprises, il principale motore economico di Gotham City. Fu proprio questa compagnia che aiutò la città a uscire dalla crisi economica che attanagliò gli Stati Uniti all'inizio degli anni 30. Il cuore si trova nella Torre Wayne, un grattacielo di 78 piani da cui si controllano tute le divisioni della società, che include i settori farmaceutici, tecnologici, alimentari, navali e automobilistici. Fa inoltre parte della compagnia la Fondazione Wayne, ente benefico che aiuta le vittime dei crimini, oltre a promuovere varie iniziative sociali. Uno dei personaggi più importanti della multinazionale è Lucius Fox, fedele amico di Bruce Wayne che ricopre il ruolo di presidente della compagnia in modo ufficiale, visto che il ricco rampollo è più occupato a dare la caccia alle sue numerose conquiste che a gestire gli affari.


Cittadini di Gotham

Nel corso degli anni Batman si è circondato di molti alleati, ma il più fedele rimane il suo maggiordomo Alfred Pennyworth. Questo vecchio attore inglese cambiò professione per volere del padre e si recò a Gotham per servire la famiglia Wayne quando Bruce era ancora molto piccolo. Dopo l'omicidio dei suoi genitori divenne una sorta di padre adottivo che si occupò del ragazzo e che lo aiutò a diventare Batman, nonostante mostrasse sempre delle reticenze. Alfred è il medico personale e il consigliere del Cavaliere Oscuro e lo ha aiutato a crescere i suoi tre pupilli. Una volta diede le dimissioni quando Bruce affrettò la sua guarigione a costo della vita per guarire dai danni provocatigli da Bane. Alla fine, comunque, ritornò al servizio del suo padrone.

Dopo essere rimasto orfano Bruce incontrò una donna che fu importante nella sua vita al pari di Alfred. Si tratta di Leslie Thompkins, una dottoressa amica di suo padre e direttrice di una clinica gratuita dei quartieri poveri della città. È ovviamente al corrente della doppia vita di Bruce, oltre a non esserne assolutamente d'accordo, come visto in non poche occasioni. Non approva inoltre il fatto che Batman si circondi di giovani aiutanti, cosa molto chiara nel caso di Spoiler. Quando Stephanie rimase ferita da Maschera Nera, Leslie non si occupò di lei facendola morire, in modo che Batman si rendesse conto di quanto fosse pericolosa la sua crociata per un adolescente. In realtà era tutta una messinscena, visto che Spoiler aveva lasciato in segreto gli Stati Uniti, ma Batman essendo all'oscuro di tutto accusò Leslie di essere un'assassina.

Se Alfred e Leslie sono fondamentali per l'equilibrio di Batman, c'è anche un'altra persona che è molto importante nella vita dell'Uomo Pipistrello, anche se non è al corrente della sua identità segreta. Si tratta del commissario James Gordon, che accende il bat-segnale ogni volta che ha bisogno del Cavaliere Oscuro. Gordon è un poliziotto di Chicago che arrivò a Gotham nello stesso periodo in cui Bruce Wayne ritornava dal suo viaggio all'estero. Fin dall'inizio dovette occuparsi di due problemi gravissimi: il misterioso giustiziere che batteva le strade della città e la corruzione all'interno del Dipartimento di Polizia foraggiata dal denaro dei Falcone, la famiglia di mafiosi che teneva in pugno metà città. Tutto questo influenzò negativamente il suo matrimonio con Barbara, la sua prima moglie, con cui finì per divorziare; la coppia aveva avuto due figli, Jim e Barbara, la futura Oracolo. La sua seconda moglie, Sarah, la conobbe quando era ancora un uomo sposato. Era una collega di lavoro che gli offrì la comprensione che non trovava a casa. Dopo la morte di Sarah e dopo aver subito un attentato Gordon si ritirò dopo molti anni di servizio, ma recentemente ha ripreso il suo posto nel dipartimento di polizia.

In generale si può dire che le forze dell'ordine di Gotham non hanno mai goduto di buona fama dato che gli scandali di corruzione erano all'ordine del giorno; nonostante tutto l'arrivo di Gordon cambiò la loro immagine in meglio, grazie anche a un gruppo di agenti che hanno dimostrato il loro valore. Tra loro incontriamo Harvey Bullock, il prototipo del poliziotto cattivo ma comunque leale; Crispus Allen, un ex-poliziotto di Metropolis che dopo essere morto è diventato l'attuale Spettro;  infine Renee Montoya, figlia di immigrati domenicani, una donna complicata che attualmente è la nuova incarnazione dell'eroe Question.

Montoya ha avuto una vita abbastanza tormentata, ma sembra che il suo grande amore sia Batwoman, una nuova eroina con cui il Cavaliere Oscuro non è ancora entrato in contatto. Sotto la maschera si nasconde Kate Kane, una delle donne più ricche della città; non a caso si dice che lei possegga tutto quello che non appartiene a Bruce Wayne.

Chi oggi non fa più parte della polizia è il detective privato Jason Bard. Questo vecchio agente fu congedato quando rimase ferito da un colpo di pistola esploso da Charaxes. In passato ha avuto una relazione con Barbara Gordon, oltre a collaborare con Birds of Prey. Attualmente svolge una funzione molto importante, visto che è stato contattato da Batman per essere i suoi occhi di giorno a Gotham.

Non poche sono le donne con cui Bruce Wayne ha avuto una relazione nel corso della sua carriera di playboy milionario. La prima fu Julie Madison, una studentessa di diritto che si mise nei guai quando suo padre, un imprenditore in rovina, chiese del denaro in prestito al mafioso Sal Maroni. La ragazza venne salvata da Batman, che però non le confidò mai il suo segreto. Questo causò una certa tensione all'interno della coppia che finì per sciogliersi, quando Julie andò a Hollywood nella speranza di diventare un'attrice. La doppia vita di Bruce fu il motivo per cui terminò anche la sua relazione con la giornalista Vicky Vale. Il milionario fu sul punto di svelarle tutto dopo un incidente con il Ventriloquo, ma alla fine pensò che fosse meglio non farlo. Molto più solare fu l'esuberante Silver St. Cloud, che può essere considerata l'amore della vita di Bruce. I due ebbero un'intensa relazione che però arrivò al capolinea quando lei capì che Bruce Wayne e Batman erano la stessa persona. Poco dopo uscì dalla sua vita e abbandonò la città perché non poteva sopportare l'idea che un giorno il suo fidanzato potesse non tornare più a casa. Molto più tragico fu il destino di Vesper Fairchild, un'annunciatrice radiofonica che fu trovata morta a Villa Wayne, evento che portò Bruce in carcere anche se alla fine fu assolto dal delitto, in realtà commesso da David Cain. Attualmente Bruce esce con la modella Jezebel Jet, una ricca ereditiera africana.

I criminali

Nel corso degli anni, Batman si è scontrato con una serie interminabile di nemici, fra cui spiccano alcuni in particolare. Il primo di loro è il Joker: questo psicopatico vestito da pagliaccio ha assassinato un'infinità di innocenti sin dall'inizio della sua carriera criminale. Nessuno sa con certezza da dove viene né quale sia la sua vera storia, ma ci sono diverse ipotesi. Quella più accreditata sostiene che fosse un comico fallito che dopo aver perso sua moglie incinta entrò in una banda di ladri per assaltare una fabbrica di prodotti chimici. Batman riuscì a sventare il furto, ma durante la fuga il comico cadde in una cisterna piena di prodotti chimici che gli conferì l'aspetto che ancora oggi sfoggia.

La grande pericolosità del Joker risiede soprattutto nella sua imprevedibilità, come ben sanno i molti seguaci che sono finiti al cimitero per colpa del fiore che spruzza acido o del gas nervino che lascia sulle sue vittime un ghigno simile al suo. Una volta disse a Batman che nessuno dei due poteva esistere senza l'altro, visto che sono le due facce della stessa medaglia. Al Cavaliere Oscuro quell'affermazione non fece affatto piacere, dato che tra le molte vittime del Principe Pagliaccio del Crimine figurano anche Jason Todd e Barbara Gordon. Attualmente, e come al solito, il Joker è rinchiuso ad Arkham dove ordisce un complesso piano legato ai colori rosso e nero.

In secondo luogo incontriamo Harvey Dent, alias Due Facce. Questo vecchio procuratore distrettuale, alleato di Batman e di James Gordon, fu maltrattato durante la sua infanzia, evento che gli provocò un trauma legato alla dualità che si intensificò in età adulta quando un imputato gli sfigurò la parte sinistra del volto. La sua carriera criminale si è sempre basata sul numero due e sul caso, motivo per cui utilizza una moneta per decidere chi muore e chi no. In alcune occasioni Harvey ha dato l'idea che fosse guarito, ma alla fine è sempre ricaduto nella follia. È quello che è accaduto quando Batman gli chiese di vigilare sulle strade della città mentre era in viaggio per il mondo con i suoi due pupilli.

La terza nemesi del Cavaliere Oscuro non è un abitante di Gotham City, ma un immortale chiamato Ra's al Ghul, la Testa del Demone. Si tratta del leader di un'organizzazione criminale conosciuta come Lega degli Assassini, che ha l'obiettivo di salvare la Terra eliminando gran parte dell'umanità, vera responsabile del tracollo del pianeta. Questo ha fatto sì che il criminale si scontrasse con Batman in numerose occasioni, mentre cercava di farlo diventare suo erede e sposo di sua figlia Talia. I due non furono mai una coppia ma si concessero una notte di passione che ebbe come risultato la nascita di Damian Wayne, l'unico figlio biologico di Batman.

Ra's al Ghul non solo è temibile per la sua influenza o perché è al corrente dell'identità segreta di Batman, ma soprattutto per le Fosse di Lazzaro. Queste fosse sparse per tutto il mondo sono in grado di resuscitare i morti, ma al tempo stesso influiscono negativamente sulla personalità del redivivo. Lo stesso Ra's le ha utilizzate in varie occasioni, visto che è in vita da più di 600 anni. La sua ultima resurrezione ha quasi eliminato la famiglia di Batman al completo.

A un certo punto Ra's considerò il Crociato Incappucciato non più degno di essere il suo erede ed elesse come sostituto Bane, uno dei criminali che avevano più influito sulla vita del Cavaliere Oscuro. Il malvagio crebbe nel carcere di Santa Prisca, condannato per i crimini in realtà commessi da suo padre. Totalmente isolato, combatté la pazzia con i libri e si alimentò esclusivamente di ratti. La libertà arrivò quando un farmaco lo trasformò in un essere dalla forza sovrumana. A quel punto il suo unico obiettivo fu quello di uccidere Batman, cosa che nessuno era mai riuscito a fare. Neanche lui ne fu capace ma riuscì comunque a spezzargli la schiena.

Un altro criminale che è stato capace di ferire Batman nel profondo è Hush. Si tratta dell'alter ego di Thomas Elliot, un amico d'infanzia di Bruce Wayne. Anche i suoi genitori erano ricchi, ma lui li odiava e tentò di ucciderli. Con suo padre riuscì nell'intento, ma dovette occuparsi negli anni di sua madre. Fu per questo che non poté godere della fortuna che pensava gli spettasse, mentre Bruce, ormai orfano, viveva nel lusso. Terribilmente turbato, organizzò con l'aiuto dell'Enigmista un piano per eliminare Batman che per fortuna non andò in porto. Da allora si sono scontrati in varie occasioni, volte in cui Hush ha dato sfoggio del suo talento come chirurgo per commettere delle innominabili atrocità.

La galleria dei criminali mentalmente disturbati dell'Uomo Pipistrello comprende anche Jonathan Crane, alias lo Spaventapasseri, un vecchio professore di psicologia che sviluppò un gas capace di far affiorare nelle sue vittime le fobie più profonde; Edward Nigma, l'Enigmista, che crebbe ossessionato dagli indovinelli al punto da trasformarli nel filo conduttore dei suoi crimini, prima di ravvedersi e lavorare come detective privato; il Cappellaio Matto, alias Jervis Tetch, un piccolo uomo ossessionato dal romanzo Alice nel Paese delle Meraviglie e dai cappelli; Scarface, un malvagio pupazzo che ha avuto al suo fianco ben due Ventriloqui, il timido Arnold Wesker e la sanguinaria Peyton Riley; Mister Freeze, uno scienziato precedentemente conosciuto come Victor Fries, che impazzì per amore e che può sopravvivere solo a basse temperature; Mister Zsasz, uno psicopatico che gode nel marchiare il suo corpo ogni volta che miete una vita; infine Clayface, una vecchia gloria del cinema che ha generato una dinastia di criminali dalle fattezze mostruose.

Oswald Cobblepot invece è completamente sano di mente. Nato con alcune caratteristiche fisiche che ricordano quelle dei pinguini, crebbe in un ambiente facoltoso in cui ebbe molta influenza la figura della madre, donna oppressiva che lo faceva uscire di casa sempre con un ombrello, perché avrebbe potuto piovere in qualsiasi momento. Questa fissazione derivava dal fatto che suo marito era morto di polmonite dopo un acquazzone; inoltre tutti si burlavano del suo aspetto fisico. Per questo divenne il Pinguino, un criminale sempre elegante che commetteva crimini legati ai volatili. Attualmente riga dritto e si occupa di affari apparentemente legali che dirige dal prestigioso Iceberg Lounge, il locale più alla moda di Gotham City. Questa posizione privilegiata ha fatto sì che Oswald sia diventato una delle figure più importanti della città.

Chi invece non può essere considerato un vero e proprio criminale è il dottor Leonard Kirk, meglio conosciuto come Man-bat. Per curarsi dalla sordità di cui era affetto sintetizzò un siero che riproduceva le abilità naturali dei pipistrelli, ma finì invece per trasformarsi in un chirottero gigante vittima dei suoi impulsi animali. Il dottore è sposato e ha due figli e purtroppo anche la sua famiglia condivide la maledizione che Batman per fortuna è riuscito a curare in alcune occasioni. Ultimamente il dottore è stato costretto a ripetere l'esperimento per creare un esercito di man-bat ninja per Talia al Ghul.

Gotham vanta anche delle criminali in gonnella. Una delle più famose è Pamela Isley, che divenne Poison Ivy per colpa di un esperimento. Attualmente è un ibrido tra un essere umano e una pianta capace di emettere feromoni che manipolano chiunque. La sua aspirazione è quella di proteggere madre natura dall'uomo e per questo è disposta a tutto. Una delle sue migliori amiche è Harley Quinn. La dottoressa Harleen Quinzel, una psichiatra del Manicomio Arkham, rimase colpita dalla figura del Joker durante una delle sue famigerate permanenze nell'istituto, innamorandosi perdutamente di lui. Dopo averlo aiutato a scappare, lo ha affiancato in molte occasioni vestita con un costume da Arlecchino col quale pretende di diffondere l'amore e rendere felice il suo "Budino". Quello che non capisce è che in realtà il suo"fidanzato" vuole soltanto ucciderla. Ci ha provato più di una volta, anche se ora sembra che provi un minimo interesse per lei.

Ma a Gotham City c'è la femme fatale per eccellenza, Catwoman. Se l'infanzia di Bruce Wayne è stata tragica, è rose e fiori paragonata a quella di Selina Kyle. Suo padre era alcolizzato e sua madre una donna maltrattata e depressa che prestava più attenzione ai suoi gatti che a sua figlia. Dopo la morte dei genitori la ragazza finì in un orfanotrofio e più tardi in un riformatorio, da cui scappò appena adolescente. Si trasferì allora nell'East End, uno dei quartieri più pericolosi di Gotham, dove legò con la sua compagna d'appartamento, una prostituta di nome Holly Robinson. Fu allora che iniziò a rubare e, quando vide in azione Batman, rimase così impressionata che si confezionò anche lei un costume, nel suo caso ispirato a un gatto. In quella "pelle" divenne la ladra più famosa della città.

Le imprese di Selina fecero sì che il suo cammino si incrociasse con quello di Batman in molte occasioni e non passò molto tempo prima che fra i due scoccasse la scintilla che si trasformò nel tempo in una sorta di tensione sessuale permanente. A un certo punto Catwoman si ravvedette e impiegò il suo talento per proteggere i cittadini dell'East End. All'inizio tutto questo sembrò una decisione volontaria, ma anni dopo Selina seppe che Zatanna, compagna di Batman nella Lega della Giustizia d'America, le aveva fatto il lavaggio del cervello. Contro ogni aspettativa, questa rivelazione non la fece ritornare alle sue vecchie abitudini.

Quando Batman andò per un anno all'estero con Robin e Nightwing, Selina rimase incinta del detective Slam Bradley. Dopo aver dato alla luce la piccola Helena, cedette il manto di Catwoman all'amica Holly, ma lo riprese quasi subito, dopo aver dato in adozione sua figlia affinché avesse una vita migliore. Attualmente Selina è impegnata nel portare avanti la sua relazione con il Cavaliere Oscuro, ormai consapevole di esserne perdutamente innamorata.

Planeta DeAgostini: Conosci l' Universo DC 1 - Batman