Planeta DeAgostini: Crisi Finale del "Quarto Mondo"

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Miniserie speciale per le avventure del titolo del Quarto Mondo, "Crisi Finale", che arriverà nei prossimi mesi in edizione italiana sotto il marchio Planeta DeAgostini: maggiori informazioni dalla news inserita nel sito ufficiale della casa editrice

Requiem per il quarto mondo

E arrivò il giorno della morte degli antichi dei!

Queste sono le parole con le quali Jack Kirby diede inizio alla mitologia del Quarto Mondo. Kirby stava lavorando a Tales of Asgard, la storia di appendice di Thor della Marvel Comics, quando ebbe l'idea: i vecchi dei dovevano morire nel Ragnarok e al loro posto sarebbero nate nuove divinità. Un'idea tanto semplice quanto ambiziosa. Naturalmente, la Marvel non avrebbe mai permesso l'eliminazione di Thor e compagnia... Kirby decise quindi di trasferirsi alla DC.

I protagonisti del Quarto Mondo sono i Nuovi Dei. Apparsi dopo la fine del Terzo Mondo quando gli dei appartenenti alle mitologie più conosciute, come quella greca o quella nordica, morirono combattendo tra loro, i Nuovi Dei occuparono due pianeti, entrambi unici e isolati dal resto del Multiverso. A Nuova Genesi andarono gli dei della luce, ad Apokolips quelli dell'oscurità. Da subito scoppiò un sanguinoso conflitto tra i due popoli ma un patto tra i capi di entrambe le fazioni lo scongiurò per qualche tempo.

Darkseid, Signore Oscuro dell'infernale Apokolips, cedette suo figlio Orion perché fosse allevato su Nuova Genesi, dove si trasformò in un fiero combattente della fazione della luce. Altopadre, il saggio capo dei Nuovi Dei, consegnò ai nemici il suo erede Scott Free, il quale sarebbe diventato il famoso eroe escapista Mister Miracle.

Sempre nel Quarto Mondo troviamo uno dei concetti più astratti e complessi di tutta l'opera di Kirby: l'Equazione Anti-vita. Anche se l'idea originale è stata più volte modificata nel tempo, l'Equazione così come lui l'aveva concepita è una forza che conferisce a chi la controlla la capacità di eliminare il libero arbitrio e ricostruire la realtà a propria immagine. Il Signore Oscuro, che ne è ossessionato, è convinto che la chiave dell'Equazione si trovi sulla Terra e, a volte, ha esplorato il subconscio collettivo degli esseri umani alla ricerca dei suoi frammenti, tentando anche di esercitare un certo controllo sul nostro mondo attraverso l'organizzazione criminale Intergang, come abbiamo letto in 52.

Il finale che Kirby aveva pensato per la sua opera fu preannunciato dalle parole di Himon e Metron: Orion e Darkseid avrebbero avuto uno scontro definitivo ad Armaghetto. Questo non avvenne mai sia perché i dirigenti della DC Comics non avevano la minima intenzione di perdere personaggi e sia perché le serie furono improvvisamente cancellate. Tutto quello che rimase dell'idea originale del Re fu una profezia: "È destino che il padre di Apokolips incontri il figlio esiliato alla luce rossa del pozzo di fuoco... e lì decideranno la guerra dei Nuovi Dei".

Jim Starlin, autore de La morte dei Nuovi Dei ha riunito tutte le trame rimaste in sospeso della longeva saga cosmica per offrirci ora un finale degno del lavoro di Kirby. Qualcuno sta uccidendo gli Dei, nessuno è al sicuro e sembra che Darkseid non sia il responsabile. Egli stesso sa che il suo tempo sta per finire e, dopo alcuni mesi di apparente inattività, dà il via ai suoi piani di difesa. In Countdown a Crisi Finale intravedremo gli sviluppi di queste macchinazioni. I seguaci di Darkseid sono piuttosto attivi: Desaad ha utilizzato per i suoi esperimenti un laboratorio situato nel bunker chiamato Commando-d, situato sotto le rovine di Blüdhaven; Nonnina Cara ha soppiantato Atena e addestra le sue nuove Furie a Themyscira; Eclipso è stato inviato a seminare il caos...

Ma il vero obiettivo di Darkseid passa inosservato: Jimmy Olsen, che ha la chiave di tutto... anche se ancora non lo sa. In questo volume assisterete al tramonto del Quarto Mondo, ma solo nell'ultimo numero di Countdown a Crisi Finale troverete la risoluzione della storia dei Nuovi Dei.

Che cosa c'è dopo il Quarto Mondo? La risposta arriverà nei prossimi mesi con la suggestiva miniserie Crisi Finale per mano di un grande fan di Jack Kirby, lo sceneggiatore scozzese Grant Morrison. Abbiamo già visto di cosa è capace Morrison quando si tratta di aggiornare i Nuovi Dei ne I sette soldati della vittoria: Mister Miracle. Ma stavolta si spingerà ancora più oltre, riprendendo concetti kirbyani per dare nuova vita alle creazioni del Re. Morrison vuole chiarire una volta per tutte che il Quarto Mondo è il cuore della mitologia dell'Universo DC. Un mondo divino si scontra con il nostro, l'universo trema e il multiverso sanguina. La Terra sarà lo scenario in cui nascerà il Quinto Mondo e Darkseid sarà il suo architetto. Assisteremo impotenti al giorno in cui vincerà il male...

Sergio Robla