Planeta DeAgostini, dalla Grecia a...un maglione

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Continua la presentazione da parte di Planeta DeAgostini, tramite il suo sito ufficiale, degli albi in uscita sotto il suo marchio: i titoli esaminati questa settimana sono "Il maglione" e "Tiresias"

I meandri della mente

Perché si osservano i malati di mente guardandoli da una prospettiva esterna? Perché questa distanza, questo abisso? Le persone "normali" cercano di addentrarsi nei meandri della psiche dei malati di mente provando a immaginare quello che succede all'interno, come funzionano gli ingranaggi e i meccanismi che supportano le loro idee e la loro "logica", quella che poi applicano anche "fuori", nella vita di tutti i giorni. Una logica... illogica? Sì, forse è così. Ma per ciascuno di loro è una logica assolutamente unica. È un po' quello che ci spiega anche Il maglione, senza reticenze, con un tocco di tenerezza e un pizzico di delirio.

L'opera prima di Esteban Hernández pubblicata da Planeta DeAgostini Comics si dedica proprio ad approfondire i meccanismi della mente del protagonista, uno schizofrenico ormai guarito; del controllore di biglietti della metro che improvvisamente perde le staffe e perfino dello scrittore che torna a casa dopo una festa in maschera protrattasi fino a tardi, vestito con il costume meno appropriato viste le circostanze. Veniamo così a sapere che l'azienda per la quale lavora il controllore ha intimato al suo dipendente di non perdere tempo e di lavorare in silenzio. Il povero controllore è partito di testa ed è diventato vittima della disperazione più nera, quando si è reso conto di non poter adempiere alle richieste dell'azienda, perché... Dove va a finire il tempo che perdiamo? E dove si può custodire il silenzio? Sono le due domande che lo tormentano, che lo fanno impazzire e che decide di rivolgere addirittura alla Morte in persona.

La Morte? In realtà, si tratta di un famoso scrittore di ritorno da una festa in maschera con i postumi di una bella sbronza... Piccolo particolare: il costume che indossa, appunto, è quello della morte. Nel vagone, oltre a questo enorme e grottesco omone c'è anche un ometto, quasi un nano, che completa la galleria di personaggi de
Il maglione. Esteban Hernández si serve di queste figure, quasi dei fenomeni da baraccone, per riflettere sui meccanismi della mente umana. L'intento dell'artista non è quello di appesantire la lettura con un disegno carico di dettagli, ma di afferrare virtualmente i lettori per i capelli e gettarli nel vivo di una storia dall'atmosfera claustrofobica, una specie di incubo da cui non sembra possibile uscire. E riesce nel suo intento grazie a uno stile fresco e a un disegno davvero originale.

Lo strano episodio descritto ha luogo quando il narratore della storia era molto giovane. All'epoca era dedito al consumo di droghe, adorava condurre una vita rilassata e provava una sensazione davvero speciale, quasi magica, al compiere un gesto molto particolare: togliersi il maglione e rimanere con la testa intrappolata nel tessuto. E quella mattina, in quel vagone, il narratore cominciò a mettere in relazione quel gesto, fino ad allora privato, con il divenire delle cose. Capì in questo modo che indossando o togliendosi il maglione a righe, avrebbe portato la pace o scatenato il caos intorno a lui.

Ma chi è l'autore di questa nuova proposta della linea Forum? Esteban Hernández, una delle grandi promesse del fumetto spagnolo, si era già fatto notare con Usted, aggiudicatasi varie nomination al Salón del Cómic de Barcelona nel 2008. Usted e
Il Maglione sono accomunati da un ricco cast di personaggi che vivono portando sulle spalle le proprie miserie e che sono veicolo di storie a volte triviali, a volte stravaganti, ma sempre e comunque autentiche espressioni della vita stessa.

Tiresia: una tragicommedia greca

Nell'Antica Grecia, gli dei dell'Olimpo erano padroni dei destini dei mortali e giocavano con loro come con i pezzi di una scacchiera. Le punizioni che infliggevano erano a volte molto fantasiose, spesso complicate e sempre crudeli. Se un uomo osava offendere un dio, l'ira dei cieli lo colpiva inesorabilmente. E Tiresia non faceva eccezione.

Coro: Oh, Tiresia, la dea ti ha punito per la tua colossale superbia!

In questo fumetto realizzato da Serge Le Tendre (sceneggiatura) e Christian Rossi (disegni), Tiresia è un fiero combattente, giovane e arrogante. Schiavo dei piaceri del sesso non si preoccupa se il suo amante sia uomo o donna. Il cuore di molti Tebani soffre per questo tiranno del desiderio, che usa i suoi amanti e poi li abbandona senza alcuna esitazione. La stessa sorte è toccata anche a Calypto, un efebo perdutamente innamorato di Tiresia che ben presto scopre che nel cuore di quest'ultimo non c'è spazio per l'amore.

Ma un giorno Tiresia si spinge troppo oltre. Fino a quel momento gli dei non sembravano preoccuparsi della sua amoralità, ma la situazione cambia drasticamente quando Tiresia oltrepassa il confine che separa l'umano dal divino. Atena, la figlia di Zeus, dea protettrice della città di Tebe, condanna Tiresia a un duro castigo. Una punizione per lui inimmaginabile... che potrebbe trasformarsi in una fonte di continuo divertimento per gli dei... e magari anche per i lettori. Tra guerre dell'antichità e divinità burlone, la storia offre sviluppi tipici di una moderna sitcom ricca di intrecci narrativi.

Coro: Oh, Tiresia, la dea ti ha punito per la tua colossale superbia!

Sullo sfondo di questa tragicommedia greca troviamo Tebe in guerra contro Orcomeno e Zeus intento a litigare con Era su chi trae maggiore piacere a letto tra l'uomo e la donna. Lui è convinto che siano le donne, mentre lei è di tutt'altro avviso. L'eterna guerra dei sessi ha radici più profonde di quanto si immagini.

Coro: Oh, Tiresia, la dea ti ha punito per la tua colossale superbia!

Cosa succederà al libertino Tiresia per aver offeso Atene? Riuscirà a riprendere il controllo del suo destino? E chi ha ragione... Zeus o Era? Tiresia è l'ultima proposta della Planeta DeAgostini Comics all'interno della linea BD, un racconto ricco di Storia, avventure, humor, amore ed erotismo. Correte a cercarlo nelle migliori librerie!

Planeta DeAgostini, dalla Grecia a...un maglione