Pokémon: confiscati 86000 prodotti contraffatti negli USA, danni per oltre 500.000 dollari

Pokémon: confiscati 86000 prodotti contraffatti negli USA, danni per oltre 500.000 dollari
di

Pokémon è il franchise più redditizio al mondo, con circa 95 miliardi di dollari incassati dal 1996 ad oggi. Se da una parte i videogiochi hanno portato 20 miliardi di dollari nelle casse di Nintendo e The Pokémon Company però, a rappresentare il grosso dei guadagni è sempre stato il merchandise, settore più redditizio (e colpito) di tutti.

I prodotti a tema Pokémon, ovvero figurine, pupazzetti, t-shirt, peluche e via dicendo, portano un totale di circa 2.7 miliardi di dollari all'anno nelle casse delle due compagnie. Il settore è, tuttavia, anche il più colpito in assoluto dal fenomeno della contraffazione, che porta perdite annuali per decine di milioni di dollari.

Recentemente, la Polizia di Frontiera degli Stati Uniti d'America ha riportato di essere entrata in possesso di un grosso carico di merce contraffatta, in transito verso la Contea di Snyder, Pennsylvania. Gli ufficiali hanno sequestrato quindici scatoloni di grandi dimensioni con all'interno "figurine e pupazzetti di Pokémon" prodotti ad Hong Kong.

Secondo i report, la merce avrebbe un valore di circa 604.000 dollari e sarebbe stata prodotta senza il consenso delle due società. Come potete vedere nell'immagine di copertina, i pupazzetti sono stati prodotti in maniera leggermente differente dall'originale, dunque l'ultima parola spetterà al giudice.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento! Nel caso in cui invece voleste far sentire il vostro supporto ai veri autori di Pokémon vi consigliamo di tenere d'occhio Pokémon Esplorazioni, la serie anime presto in arrivo in Italia.

Quanto è interessante?
1