Pokémon: un cosplay di Charizard come non l'avete mai visto nella foto di Khainsaw

Pokémon: un cosplay di Charizard come non l'avete mai visto nella foto di Khainsaw
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In un mondo di creature particolari come quello di Pokémon si possono incontrare esseri di stazze e qualità completamente diversi gli uni dagli altri. Il brand ha presentato, tra anime, videogiochi e altri prodotti collaterali, una serie di figure diventate poi iconiche.

Oltre il protagonista Ash Ketchum che ormai ha salutato la serie, sono i pokémon il fulcro principale. In particolar modo, sono adorati quelli appartenenti alle prime generazioni, che hanno costituito una delle ossature dell'infanzia e prima adolescenza di tanti appassionati cresciuti negli anni '90. Tra questi, Charizard è uno dei pokémon più iconici e amati della serie. Appartenente alla specie dei pokémon di tipo fuoco, Charizard è noto per la sua imponente presenza e la sua forza travolgente oltre che per delle sembianze draconiche.

Charizard è la forma evoluta di Charmeleon, che a sua volta si evolve da Charmander, ed è considerato uno dei pokémon finali più potenti e ambiti dai giocatori. È caratterizzato da un aspetto maestoso, con un corpo possente, ali imponenti e una lunga coda fiammeggiante che rappresenta la sua vita: infatti, come per le evoluzioni precedenti, una fiamma accesa sulla coda è fondamentale, perché senza il pokémon non riuscirebbe a sopravvivere. La sua pelle è di colore arancione e le sue ali possono generare intense fiamme, che usa per volare e attaccare i suoi avversari.

Considerate le sue fattezze, è davvero difficile realizzare un cosplay di Charizard senza umanizzarlo e ricorrere quindi a pupazzi e peluche. È ciò che ha fatto la cosplayer Khainsaw, come si può vedere nella foto in basso, che ha realizzato un Charizard antropomorfo al femminile. Tra la tuta e altri accessori, vengono mantenuti tutti i colori principali e alcune caratteristiche del pokémon.

Su tutt'altro stile invece questo cosplay di Misty realizzato da Himorta.