di

A distanza di quasi due settimane dalla premiere, torna la minisere anime Pokémon Evoluzioni. Protagonista assoluta della seconda puntata è Lylia, giovane allenatrice che i giocatori hanno incontrato nella Regione di Alola di Pokémon Sole & Luna. Approfondiamo la storia della ragazza e del suo Nebulino.

A differenza della serie principale Pokémon Esplorazioni, che segue le avventure di Ash e Go, la nuova miniserie Pokémon Evoluzioni non ha un protagonista fisso. Se nel primo appuntamento l'attenzione era rivolta a Dandel, il Campione della Lega Pokémon di Galar, questo nuovo episodio è completamente focalizzato sulla storia di Lylia.

Apparsa per la prima volta nei videogiochi di settima generazione, ossia Sole & Luna, Lylia è la figlia della direttrice Samina. In seguito all'ossessione che quest'ultima sviluppò verso gli Ultravarchi, la giovane allenatrice si appropriò di un piccolo Cosmog che la madre utilizzava per i suoi esperimenti.

Un flashback dell'episodio riporta gli spettatori al momento in cui Lylia venne rifiutata da sua madre e a quando costei sparì nel nulla nel tentativo di sconfiggere Necrozma, il "Pokémon che vuole rubare la luce".

Tornati nel presente, al cospetto di un meraviglioso tramonto di Alola, Lylia promette a se stessi di salvare sua madre. Quando il suo Nebulino si evolve in Lunala, sua madre viene proiettata fuori da un varco. Alle sue spalle, però, vi è anche Necrozma, che comincia una spettacolare battaglia Pokémon contro Lunala.

Andando a ritroso con le generazioni della saga videoludica, la prossima puntata di Pokémon Evoluzioni porterà gli spettatori nella Regione di Kalos!

Quanto è interessante?
2