Pokémon: Lugia è maschio o femmina? Il mistero è finalmente svelato

Pokémon: Lugia è maschio o femmina? Il mistero è finalmente svelato
di

Il fiore all'occhiello del secondo lungometraggio dei Pokémon è senza dubbio il leggendario Lugia. La creatura mitica fu ideata appositamente per la pellicola dall'allora sceneggiatore della serie, Takeshi Shudo.

Prima della sua dipartita, purtroppo avvenuta nel 2010, lo scrittore era solito inserire nel suo blog degli interessanti retroscena sulla serie animata dei Pokémon. In una delle tante confidenze, Shudo rivelò un particolare inedito sulla bestia marina di seconda generazione.

Grazie alla traduzione del Dr.Lava, veniamo a scoprire che - in realtà - Lugia era stato pensato per abbracciare entrambi i sessi:

"Ovviamente c'era Lugia, la cui voce è chiaramente maschile, anche se nella mia mente Lugia è caratterizzato da una parte maschile e da una femminile che si intrecciano".

Questa concezione dell'autore è ampiamente esemplificata dall'aspetto del Pokémon; è difficile, infatti, identificarne il genere. E' un discorso che si potrebbe estendere anche al resto delle creature leggendarie, le quali - nella maggior parte - presentano un'estetica assolutamente neutra.

Tuttavia, lo sceneggiatore non gradì la decisione di far interpretare il Pokémon ad una voce maschile, ma sfortunatamente - quando se ne rese conto - era troppo tardi per rimediare:

"Le pubblicità erano già state trasmesse. Era troppo tardi, non potevano cambiare improvvisamente il sesso del Pokémon...sono arrivato al punto di bere alcol e a fare uso di sostanze. Ho iniziato a sentirmi come se volessi morire".

Takeshi Shudo aveva intenzione di gestire diversamente l'evoluzione di Ash e i suoi compagni nella prima serie dei Pokémon. Inoltre, una scena tra Ash e Misty nel secondo lungometraggio fece arrabbiare terribilmente l'autore.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
4