Pokémon: le origini di Corviknight, il "Cavaliere Nero" dell'ottava generazione

Pokémon: le origini di Corviknight, il 'Cavaliere Nero' dell'ottava generazione
di

Nel corso dell'ultimo mese, vi abbiamo proposto diversi approfondimenti riguardanti le origini di alcuni dei Pokémon più strambi o male interpretati della saga. Ognuna di questa creature ha una storia da raccontare e delle origini spesso radicate nella leggenda e, proprio a questo proposito, oggi abbiamo deciso di parlarvi di Corviknight.

Il gigantesco corvo, evoluzione del più banale Corvisquire, è un Pokémon di tipo volante/acciaio introdotto con l'ottava generazione e avvistabile nei cieli di Galar. Il volatile, alto più di due metri e pesante quanto un uomo adulto, è "in grado di mettere in fuga qualsiasi avversario guardandolo negli occhi" e trae ispirazione dalla famosa figura del Cavaliere Nero.

Il Cavaliere Nero è un terrificante guerriero dalla forza sovrumana, in grado di far fuggire i propri avversari grazie alla sua imponente stazza. I racconti lo dipingono come un essere spietato, ucciso da Sir Ywain della Tavola Rotonda ne La leggenda di Re Artù dopo un feroce combattimento. Il personaggio è poi diventato celebre dopo essere apparso in alcune storie di Marvel Comics, nel film del 1975 Monty Python e il Sacro Graal e in diversi videogiochi, tra cui Dark Souls, Final Fantasy e il più recente Fortnite.

Il design di Corvikinght è ispirato a quello dell'armatura del Cavaliere, mentre i suoi occhi rossi dovrebbero rappresentare lo sguardo minaccioso del villain.

E voi cosa ne pensate? Vorreste leggere altre analisi simili? Fatecelo sapere lasciando un commento nel riquadro sottostante! Nel caso in cui non l'aveste ancora fatto poi, non perdete l'occasione per dare un'occhiata ai nostri approfondimenti su Xatu e Claydol.

Quanto è interessante?
1