Pokémon: qual era il nome originario dei Pocket Monsters?

Pokémon: qual era il nome originario dei Pocket Monsters?
di

Pokémon è uno dei franchise più importanti dell'industria nipponica, sia in ambito videoludico che come puro intrattenimento televisivo. La lunga e travagliata storia della serie ha fatto fronte a numerosi cambiamenti, alcuni dei quali eseguiti in corso d'opera e che hanno persino mutato il nome originario dell'iconica saga.

Molte modifiche dovevano inoltre far parte della produzione dell'anime, in quanto l'autore, Takeshi Shudo, tentò più volte di convincere il proprio team ad apportare profondi cambiamenti all'interno della narrazione, a cominciare dalla crescita fisica e mentale di Ash, requisito minimo per proporre una svolta della storia attraverso l'introduzione del padre del protagonista.

Il restio dello staff ad apportare tali modifiche ha impedito al franchise di intraprendere nuove strade, soprattutto in virtù dei profitti milionari dei Pokémon. Ad ogni modo, il creatore dei buffi mostriciattoli, Satoshi Tajiri, ha voluto inserire all'interno dei Pocket Monsters la propria passione per la collezione di insetti, motivo per cui il nome originario dell'opera era "Capsule Monsters", mentre le creature, invece, dovevano chiamarsi per l'appunto "Capumon".

E voi, invece, quale dei due nomi avreste preferito per il celebre franchise? Diteci la vostra opinione a riguardo, come di consueto, con un commento nell'apposito riquadro qua sotto, ma non prima di aver dato una lettura al nostro speciale di approfondimento sul ventennale scontro tra i Pokémon e Digimon.

Quanto è interessante?
0