Premio Internazionale del Fumetto: disponibile l' opera vincitrice da Planeta DeAgostini

di
INFORMAZIONI SCHEDA

E' disponibile il fumetto vincitore del Premio Internazionale del Fumetto promosso dalla stessa casa editrice Planeta DeAgostini. Si intitola Pianeta Extra ed ha vinto sulle altre 170 opere in concorso. Il titolo è stata realizzato dagli autori argentini Diego Agrimbau e Gabriel Ippóliti ed è ora disponibile sotto il marchio della stessa società.

Emigranti terrestri

E il premio è diventato realtà! È finalmente disponibile in tutte le librerie Pianeta Extra, l'opera vincitrice del Premio Internazionale del Fumetto promosso dalla Planeta DeAgostini. La storia ideata dagli argentini Diego Agrimbau e Gabriel Ippóliti è riuscita ad aver la meglio sulle altre 170 proposte, provenienti da tutto il mondo, presentate per questa edizione del Premio Internazionale del Fumetto che si avvia ormai al suo terzo anno.

Pianeta Extra è la storia di una famiglia argentina di ceto medio che si rifiuta di abbandonare la propria terra (che è ormai diventata una specie di "Terzo Mondo" globalizzato) per emigrare in una nuova realtà: Luna Europa, un mondo molto più ricco di opportunità. Luna Europa è una delle lune di Giove ed è colonizzata dall'alta società. La fantascienza e la critica sociale sono tematiche portanti di questo fumetto, ambientato in un ipotetico futuro in cui la Terra è diventata un luogo quasi inabitabile. Povertà, fame, inquinamento e degrado sono tutti elementi che concorrono a delineare lo scenario e l'atmosfera di Pianeta Extra e che Ippóliti ha saputo catturare con un tratto straordinario e un magistrale uso del colore.

Nella storia di Agrimbau, Quique Tetamanti (il capofamiglia) si occupa di traslochi grazie al suo vecchio camion antigravitazionale e all'aiuto del cognato Toti. I due accompagnano al cosmoporto coloro che hanno deciso di emigrare. Tutti, infatti, cercano disperatamente di fuggire dalla Terra, ma Luna Europa è un paradiso spaziale riservato solo a coloro che possono ottenere i visti necessari e, soprattutto, permettersi di pagare le spese per il viaggio di due anni dalla Terra a Luna Europa. Non importa da quale paese si provenga, non importa la razza o il sesso delle persone: l'unica cosa che conta è il denaro. Tetamanti, benché si rifiuti di abbandonare la sua dimora, si troverà in una situazione molto difficile quando sua figlia Brenda, arrivata da poco da Parigi (dove hanno demolito la Torre Eiffel per costruire un nuovo cosmoporto), gli annuncia che lei e il suo ragazzo, Pilo, andranno a vivere su Luna Europa. Tetamanti è disposto a tutto pur di evitare questa possibilità, persino darsi al crimine con Pilo, trasportando "mercanzie esotiche" sul suo camion.

Diego Agrimbau e Gabriel Ippóliti, gli autori di
Pianeta Extra, sono due professionisti argentini di nota fama, che hanno già alle spalle vari collaborazioni. Il loro sodalizio artistico risale al 2003, quando realizzano La Bulle de Bertold, albo con cui si aggiudicano il premio Utopiales di Nantes nel 2006. Quello stesso anno, lanciano il sequel a La Bulle de Bertold: La Grande Toile. È proprio durante quel viaggio in Francia che concepiscono la trama di Pianeta Extra, un viaggio in un futuro non troppo distante che potrete visitare sulle pagine di questa nuova proposta targata Planeta DeAgostini.

Premio Internazionale del Fumetto: disponibile l' opera vincitrice da Planeta DeAgostini