Il presidente della Kyoto Animation rivela i piani per il futuro dopo l'incendio

Il presidente della Kyoto Animation rivela i piani per il futuro dopo l'incendio
di

L'incendio alla Kyoto Animation ha scosso tutti, sia fan che addetti ai lavori di tutto il mondo. Nel disastro sono state perse definitivamente sia vite umane che dati di grande valore, in una tragedia irrecuperabile che segnerà sicuramente il destino di uno degli studi d'animazione più famosi di tutto il Giappone.

In un'intervista pubblica, il presidente della Kyoto Animation Hideaki Hatta ha aggiornato sul destino di alcune delle vittime coinvolte nell'incendio, oltre che sul futuro della struttura e dello studio. Il presidente ha ammesso di star pensando di abbattere completamente la struttura per creare un parco pubblico che possa includere un monumento che faccia da memoriale per tutte le persone morte. Hatta sta anche riflettendo su una possibile cerimonia pubblica per le vittime.

I messaggi di supporto arrivati da tutto il mondo sono stati di grande conforto per Hatta e il resto dello staff, mentre aggiornava sui dati delle persone coinvolte: 34 persone sono ferite, una di queste ha subito l'amputazione di entrambe le gambe. In aggiunta, il ministro degli esteri della Corea del Sud ha rivelato che una delle persone rimaste coinvolte è un cittadino sud coreano.

Alcune delle vittime sono talmente irriconoscibili per le fiamme che la polizia ha chiesto ai parenti di presentarsi per fare un test del DNA, in modo tale da stabilire la reale identità delle persone coinvolte. In totale, ci sono stati 34 morti e 34 feriti in cinque ore di incendio che ha scosso non solo la Kyoto Animation ma tutto il mondo dell'animazione.

Quanto è interessante?
4