Qual è stato il primo anime ad arrivare in Italia? Il nome che non vi aspettate

Qual è stato il primo anime ad arrivare in Italia? Il nome che non vi aspettate
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ormai gli anime sono dappertutto. Se in Giappone questo fenomeno è iniziato negli anni '50 e da lì in poi è diventato a dir poco virale, con ogni emittente giapponese che trasmette almeno un prodotto di questo genere durante i propri palinsesti, in Italia è stato necessario aspettare un po' di più, giusto una decina d'anni circa.

Ma qual è stato il primo anime ad essere arrivato in Italia? Ovviamente "anime" è un termine generico che si può riferire sia a un film che a una serie TV. Analizziamo entrambi i casi, facendo i dovuti distinguo.

Effettivamente, i primi anime ad arrivare in Italia sono stati dei film. Si pensi a "La grande avventura del piccolo principe Valiant" arrivato nel 1969 e "La leggenda del serpente bianco", trasmesso in TV nel 1970. A conti fatti, sono questi i primi due anime. E invece se parliamo di serie complete, il nome da tenere in considerazione è un altro.

Su Rai 2 nel 1976 andò in onda Barbapapà, il famoso anime tratto dall'omonima storia francese. Dato che La Leggenda del Serpente Bianco è un film, a conti fatti è Barbapapà la serie animata andata in onda per prima in Italia. Soltanto dopo sono arrivati tanti altri titoli, tra robot giganti e storie ispirate al mondo occidentale. Immaginavate che fosse un titolo del genere il primo anime arrivato nel nostro paese?

Sapevate invece qual è l'anime più lungo e che Kochikame non è più il manga più lungo?

Quanto è interessante?
6