Quando i fan spingono all’errore

di

Stiamo ricevendo decine di mail contenenti il medesimo, lunghissimo testo, le quali ci chiedono di modificare il titolo "Le rose di Versailles" ne "La rosa di Versailles". Come motivo adducono il fatto che, secondo i mittenti di tali mail, il titolo originale sarebbe al singolare.
Come gia' spiegato nelle news relative a questa pubblicazione (in particolare in un intervento del 21 gennaio 2008), l'autrice ha dichiarato pubblicamente che "Maria Antonietta e' una rosa rossa; Oscar una rosa bianca; Madame de Polignac una venefica rosa gialla, mentre Rosalie e' una bocciolo di color rosa. Jeanne infine e' un'affascinante ma pericolosa rosa nera".
Tutti i titoli di d/books sono curati in stretta collaborazione con gli autori: anche nel caso de "Le rose di Versailles", abbiamo verificato con l'autrice la traduzione desiderata, e ci è stato esplicitamente indicato il titolo al plurale.
Ci sembra dunque a dir poco pretenzioso che qualche opinionista del web si vanti di sapere su quest'opera piu' di quanto ne sa l'autrice stessa.
Naturalmente - anche per semplici motivi contrattuali, visto che l'accordo stipulato con l'autrice cita come titolo italiano "Le rose di Versailles" - è nostra ferma intenzione restare, come sempre, fedeli alla volontà dell'artista. Invitiamo dunque a sospendere gentilmente l'invio di queste mail, che ci troveremmo comunque costretti a cestinare.

Fonte: D Visual

Da parte nostra c'è il desiderio di esprimere solidarietà verso D Visual e dissenso verso questa iniziativa, che sembra davvero illogica, oltre ad addirsi poco all'amore del fan di anime e manga per il rispetto dell'idee dell'autore.