Rising of the Shiled Hero: come ha fatto la serie a diventare un anime?

Rising of the Shiled Hero: come ha fatto la serie a diventare un anime?
di

L'adattamento animato di The Rising of the Shield ha riscosso un successo notevole durante tutto il periodo in cui è andato in onda, spingendo la produzione ad annunciare non solo una seconda stagione ma perfino una terza. Il producer ha spiegato durante un'intervista in che modo la serie è stata trasposta in un anime.

Il producer Junichiro Tamura ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in occasione del Crunchyroll Expo, e ha raccontato il processo di adattamento della serie, e le sfide scaturite dall'obiettivo di voler realizzare una trasposizione che si mantenesse fedele all'opera originale.

"Avevo intenzione di adattare la novel originale poiché la trovavo interessante ed era apprezzata in Nord America. L'opera ha diversi personaggi, e dato che gli stessi, inclusa Naofumi, sono soliti viaggiare l'ambientazione cambia frequentemente. Queste premesse ci hanno richiesto un grande impegno nel momento in cui dovevamo trasporle in animazione, ma lo studio Kinema Citrus Co. ha realizzato un ottimo lavoro dando fondo a tutte sue risorse ed energie. Credo che sia venuto molto bene. Ciononostante, mi sento di dire che questo titolo è stato uno dei più difficili da sviluppare/produrre.

Dal momento che abbiamo personaggi molto differenti, si dirigono in posti altrettanto variegati, come città, dungeon, isole, etc...noi abbiamo dovuto creature ognuna di queste ambientazioni".

Il mondo di Naofumi, infatti, è quasi assimilabile ad un gioco di ruolo, e le tanti variabili in campo sono state una vera e propria sfida per gli animatori, che alla fine sono riusciti a cavarsela in maniera ottima.

Durante la stessa intervista, il producer si è espresso sui motivi che hanno portato la serie ad avere successo. Il gradimento dell'anime vedrà il sopraggiungere di un'opera teatrale, leggete questo articolo per maggiori dettagli.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1