Roberto Draghetti: il doppiatore che ha lavorato a ONE PIECE Stampede ci lascia a 59 anni

Roberto Draghetti: il doppiatore che ha lavorato a ONE PIECE Stampede ci lascia a 59 anni
di

Il mondo dei doppiatori italiani deve dare addio a un suo grande interprete. Nella notte del 24 luglio 2020, un infarto ha colpito il noto doppiatore e attore Roberto Draghetti, stroncandolo a soli 59 anni. Draghetti avrebbe compiuto 60 anni da qui a un mese.

Fratello dell'attrice Francesca Draghetti, lavora nel mondo del doppiaggio da tanto tempo, spaziando tra cinema e serie TV, sia live action che d'animazione. È stato la voce italiana di Noah Emmerich e Idris Elba, ma anche di Mickey Rourke in Sin City. Ha prestato inoltre il proprio talento più volte ad attori del calibro di Terry Crews, Josh Brolin, Jean-Cloude van Damme.

Draghetti ha continuato a lavorare anche in tempi recenti e nel mondo degli anime tra i suoi ultimi lavori si possono apprezzare ONE PIECE: Stampede, dove ha doppiato il cattivo Douglas Bullet, e Neon Genesis Evangelion nel ridoppiaggio Netflix, dove è stato la nuova voce di Gendo Ikari, papà del protagonista Shinji.

Ha partecipato in passato a I Simpson, The Cleveland Show, Ed, Edd & Eddy dove doppiava il terzo protagonista Eddy, e ha avuto un ruolo anche in diversi lavori della Disney, tra Il Libro della Giungla del 2009 e la serie televisiva dedicata a La Carica dei 101.

Quanto è interessante?
4