La saga di Moro è il miglior arco narrativo dai tempi di Dragon Ball Z?

La saga di Moro è il miglior arco narrativo dai tempi di Dragon Ball Z?
di

Sin dalla fine di Dragon Ball Super i fan si sono effettivamente domandati se il sequel del capolavoro di Akira Toriyama fosse riuscito a rivitalizzare il franchise e a curare alcuni dei difetti di Dragon Ball Z. La risposta a questo quesito pare essere finalmente arrivata proprio con l'ultimo arco narrativo.

La saga del Prigioniero della Pattuglia Galattica sta riservando piacevoli sorprese sia ai fan di vecchia data che alla nuova generazione di appassionati. Il personaggio di Moro è riuscito a riportare le attenzioni di tutti contro un'unica minaccia, frutto di una malvagità priva di scrupoli e senza eguali. Il crudele potere dello stregone ha persino spinto i due iconici eroi, Vegeta e Goku, a separarsi per intraprendere un allenamento diverso per fronteggiare l'avversario.

Grazie a questa scelta, infatti, Toyotaro ne ha approfittato per rivelare alcuni interessanti curiosità in merito al Pianeta Yardrat, appena accennato durante Dragon Ball Z, nonché per chiarire il mistero dietro il fenomeno dell'Ultra Istinto. Non di minor importanza, infine, è stato il ritorno dei Guerrieri Z sul campo di battaglia, finalmente non più alle spalle dei due saiyan protagonisti. In particolare, questo gradito ritorno ha evidenziato la necessità del franchise di dedicare una saga ad altri personaggi, magari un arco dedicato a Gohan.

Ad ogni modo, è innegabile come Moro sia riuscito a riportare in Dragon Ball Super quel sentimento di nostalgia verso i più grandi villain dell'opera. E voi, invece, state apprezzando questa nuova saga? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

FONTE: cb
Quanto è interessante?
4