Sailor Moon e Card Captor Sakura tornano virali per le censure LGBT degli anni '90

Sailor Moon e Card Captor Sakura tornano virali per le censure LGBT degli anni '90
di

Negli anni '90 il tema delle coppie omosessuali era ancora un tasto dolente in tutto il mondo, eppure in Giappone alcuni medium non avevano problemi nel raffigurarli. È il caso di Sailor Neptune and Sailor Uranus in Pretty Guardian Sailor Moon e di Touya e Yukito di Card Captor Sakura. Le loro relazioni furono però censurate oltremare.

Da amanti furono trasformati in cugini, fratelli o comunque in modi che cancellavano questa relazione omosessuale, con molti fan di queste opere che hanno scoperto solo di recente che la realtà originale era ben diversa.

Il caso più famoso è sicuramente quello di Haruka e Michiru, le due guardiane di Sailor Moon, che sia negli Stati Uniti che nel doppiaggio italiano Mediaset furono censurate. Negli Stati Uniti, tuttavia, il nuovo doppiaggio di Sailor Moon preparato da Hulu ha reso finalmente giustizia a questa coppia LGBT, mostrando la vera natura della loro relazione ai nuovi fan della serie.

Discorso diverso invece per Card Captor Sakura, con Touya e Yukito, sempre in un rapporto omosessuale, che restano ancora senza un doppiaggio che specifichi la loro vera natura. Non solo, perché nella serie sono assenti altri rimandi alle relazioni romantiche di Sakura e Syaoran.

Cosa ne pensate delle censure di questo tipo applicate agli anime?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2