Shock per i fan del manga "Gangsta", l'autrice ammette: "Ho il lupus, ma non mi fermo"

Shock per i fan del manga 'Gangsta', l'autrice ammette: 'Ho il lupus, ma non mi fermo'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Alla fine Koshka, l'autrice del manga seinen Gangsta, non ha più retto il peso delle lamentele ed ha spiegato tramite un post su Twitter la ragione per cui il suo fumetto subiva spesso degli interminabili periodi di pausa. La ragione è quella che nessuno vorrebbe mai sentire, ovvero un grave problema di salute, nel suo caso addirittura cronico.

La mangaka ha infatti ammesso che lo scorso mercoledì i medici le avrebbero diagnosticato il lupus eritematoso sistemico (conosciuto semplicemente come lupus), una malattia cronica di natura autoimmune che la tormentava da tempo. Nel suo post l'autrice ha scritto: "Le articolazioni e i vasi sanguigni nel mio corpo sono infiammati, e questo mi ha causato problemi di anemia, malessere e febbre alta. Sono quasi diventata cieca da un occhio. Sto continuando a lavorare molto lentamente quindi per favore, non mettetemi fretta. Sto cercando di godermi la vita!".

In passato il lupus eritematoso sistemico risultava spesso fatale, ma i progressi medici degli ultimi anni hanno ridotto enormemente la mortalità della malattia. I tassi di sopravvivenza a 5, 10 e 20 anni sono rispettivamente del 95, 90 e 78% e sebbene la mangaka sia leggermente più avanti con gli anni, non dovrebbero esserci rischi di questo tipo. Ovviamente lavorare in queste condizioni è tutt'altro che semplice.

Chiunque abbia criticato i ritardi nella pubblicazione di Gangsta naturalmente non poteva sapere di questa malattia, anche se da tempo la mangaka lamentava problemi di salute. L'autrice comunque ha confermato di aver completato un nuovo capitolo questa settimana e che presto tornerà a lavorare con maggiore continuità.

Quanto è interessante?
5