Slam Dunk: Takehiko Inoue saluta la serie con il nuovo artbook e disegni inediti

Slam Dunk: Takehiko Inoue saluta la serie con il nuovo artbook e disegni inediti
di

Takehiko Inoue divenne immensamente famoso negli anni '90 quando su Weekly Shonen Jump partì con la pubblicazione di Slam Dunk. L'autore, dopo il termine di quello che viene da molti reputato il miglior manga sportivo di sempre, si è spostato su lavori come Real e Vagabond. Ma Slam Dunk è rimasto in ogni caso uno dei perni della sua carriera.

Per questo a distanza di trent'anni Slam Dunk è tornato in Giappone. Dapprima con una nuova edizione deluxe che due anni fa ha riportato l'opera in cima alle classifiche delle vendite, adesso con un artbook. Già annunciato nei mesi scorsi, nel paese del Sol Levante è in vendita PLUS/SLAM DUNK Illustrations 2. Il nuovo volume contiene illustrazioni vecchie e nuove che potete osservare in parte in calce.

Oltre a queste, Takehiko Inoue ha lasciato sull'ultima pagina un messaggio ai lettori. È stato strano per lui, un cinquantatreenne, rimettersi nei panni di questi ragazzi. Per realizzare tutte le immagini inedite che aveva in mente infatti ha dovuto ricalarsi in quella mentalità da liceale, mettendosi nei panni di Hanamichi e compagni ancora una volta. È stato divertente per lui tornare sui campi da basket con questi ragazzi ed è felice di sapere che i suoi disegni hanno portato gioia a tanti appassionati. E questa è la sua motivazione nel lavoro.

Quanto è interessante?
3