Soul Eater: scopriamo le abilità della meister Maka Albarn

Soul Eater: scopriamo le abilità della meister Maka Albarn
di

Prima del successo di Fire Force, Atsushi Ohkubo era ben conosciuto per il manga Soul Eater. Andiamo a conoscerne la protagonista e le sue capacità.

Maka Albarn è sicuramente una delle migliori studentesse della Shibusen, la scuola per armi e meister (o maestri d'armi) del sommo Shinigami, sia grazie alla propria dedizione che per alcune particolarità innate che impara a sfruttare nel corso della serie.

Prima tra queste abilità è la capacità di volare. La ragazza infatti possiede un particolare tipo di anima, chiamata Grigori, presente solo in una persona ogni cinquanta milioni. Grazie ad essa è possibile apprendere tecniche che permettano al possessore di volare, in particolare la protagonista, facendo entrare la propria anima in risonanza con quella del partner Soul, è in grado di far spuntare delle ali all'arma, questo però succede solo quando il compagno è diventato abbastanza forte da incanalare l'energia necessaria.

Maka è in grado di utilizzare il sangue nero. Questo particolare fluido viene introdotto nella serie con l'apparizione di Crona, meister la cui arma è il sangue stesso e che, oltre ad essere per lui un partner, è in grado di manipolarlo e solidificarlo facendogli prendere diverse forme, come aghi o lame. A seguito del combattimento contro il nuovo personaggio, Soul rimane ferito e contaminato dal liquido nero scoprendo successivamente che può essere condiviso con la propria compagna tramite la Risonanza dell'Anima. Grazie al sangue nero i due protagonisti sono in grado di aumentare considerevolmente la propria forza a discapito della sanità mentale, esso infatti rende folle e senza alcun senso di paura il proprio utilizzatore.

Solo la particolare lunghezza d'onda dell'anima di Maka è in grado di contrastare, seppur in minima parte, gli effetti negativi del sangue nero. La ragazza infatti dispone della cosiddetta Lunghezza d'Onda Anti-demone utile per non cadere preda della follia sia nel caso in cui si entri in risonanza con utilizzatori del suddetto sangue sia per causa della potente lunghezza d'onda emessa dal Kishin a seguito della propria resurrezione. La meister è poi in grado di sfruttare quest'abilita entrando in risonanza col Soul per far assumere a quest'ultimo la nuova forma dal nome di Caccia alla Strega, oppure entrando in risonanza coi propri compagni tramite il suono del pianoforte del ragazzo.

La nostra protagonista può vedere le anime. In particolare Maka, grazie alla Percezione dell'Anima, ha la capacità di tracciare gli avversari che la circondano, inoltre può venire a conoscenza degli attributi e delle potenziali abilità degli stessi. Entrando in risonanza col proprio partner la maestra d'armi riesce ad aumentare la potenza di questa tecnica riuscendo anche nella localizzazione del nascondiglio del Kishin.

Infine nella serie animata viene dimostrato che Maka può trasformarsi in un'arma. La protagonista infatti è figlia di una Falce della Morte e, durante il combattimento con Ashura, i geni del padre in lei sopiti si risvegliano. Grazie a questa nuova abilità la ragazza è in grado di continuare a combattere da sola, cosa non del tutto inaspettata in quanto già in passato si era potuto notare armi dare dimostrazione dei propri poteri anche senza un senza partner, come nel caso di Justin Law.

Cosa ne pensate di Maka Albarn? E del manga di Atsushi Ohkubo? Vi ricordo inoltre che in patria è in corso di pubblicazione una nuova edizione Deluxe di Soul Eater.

Quanto è interessante?
2