Studio Ghibli: continua il crowdfunding per il museo, aperte le donazioni dall'estero

Studio Ghibli: continua il crowdfunding per il museo, aperte le donazioni dall'estero
di

L’attenzione rivolta alle opere prodotte dallo Studio Ghibli è unica, e all’annuncio di una raccolta fondi per il mantenimento del museo al fine di omaggiare uno dei pilastri dell’animazione giapponese, milioni di fan hanno voluto contribuire alla realizzazione di questo progetto, e ora è possibile farlo anche per chi non risiede in Giappone.

La pagina Twitter ufficiale del Ghibli Museum ha infatti aggiunto la possibilità di sostenere l’iniziativa anche per i fan fuori dai confini nipponici, seppur con qualche restrizione. Il portale online dove è possibile iscriversi e donare infatti non consente l’accesso agli utenti che si trovano in Cina, Regno Unito, Svizzera, Monaco e a tutti gli stati membri dell’Unione Europea e per qualsiasi paese all’interno dell’Area Economica Europea o conforme al regolamento generale sulla protezione dei dati.

Sfortunatamente quindi gli appassionati italiani non potranno contribuire alla campagna Furusato Choice, che ad oggi ha raggiunto i 35 miliardi di yen, circa 274 milioni di euro, con più 4500 donatori. Nonostante questi risultati le spese e gli investimenti per manutenzione e ristrutturazione sono sostanziose, e la sovvenzione ricevuta dalla città di Mitaka lo scorso marzo ha coperto i costi solo in parte.

Per concludere ricordiamo che un gigantesco Totoro ha celebrato i 20 anni del museo, e vi lasciamo alla classifica delle 10 case dei film dello studio dove i fan vorrebbero vivere.

FONTE: FURUSATO
Quanto è interessante?
1