Studio Ghibli: il museo completamente fermo, vendita dei biglietti rimandata

Studio Ghibli: il museo completamente fermo, vendita dei biglietti rimandata
di

Mentre l'Italia si chiude completamente per lo stato di emergenza innescato dal Coronavirus, gli altri paesi non se la passano meglio. Il Giappone è stato uno dei primi stati a prendere contromisure per l'epidemia anche considerata la vicinanza con la Cina. Tanti eventi sono stati interrotti o cancellati come l'AnimeJapan 2020.

Ciò ovviamente colpisce anche negozi e fiere, o musei come quello dello Studio Ghibli. L'importante studio d'animazione nipponico che da poco ha fatto un accordo con Netflix per la trasmissione dei film in streaming, ha dovuto annunciare che i biglietti di aprile per le visite al museo Ghibli non saranno disponibili.

Il museo ritarderà l'acquisto dei biglietti a causa, naturalmente, del Coronavirus e ciò potrebbe quindi aver l'effetto di prolungare la chiusura del museo. Attualmente lo Studio Ghibli ha chiuso il proprio museo fino al 17 marzo, offrendo i rimborsi per chiunque abbia acquistato il biglietto per una visita entro il 30 marzo.

Intanto lo studio procede nella realizzazione dello Studio Ghibli Park, che però non aprirà prima del 2022 a, si spera, epidemia terminata. I lavori potrebbero però rallentare, così come quelli per il film che lo studio Ghibli ha in produzione e che dovrebbe venir proiettato nei cinema durante il 2020.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1