Sword Art Online, l'autore è stato accusato di plagio: ha sporto denuncia

Sword Art Online, l'autore è stato accusato di plagio: ha sporto denuncia
di

Negli ultimi giorni l'autore della serie di light novel Sword Art Online, Reki Kawahara ha condiviso un'esperienza accadutagli diversi mesi fa che l'ha costretto ad intraprendere un'azione legale nei confronti di una persona che si spacciava per se stesso.

Pochi giorni fa vi abbiamo raccontato l'orribile esperienza vissuta dal regista di Sailor Moon e Revolutionary Girl Utena, Kunihiko Ikuhara. In sintesi, l'uomo ha ricevuto numerose vittime e minacce da una donna misteriosa, che ha successivamente affrontato in tribunale. Per fortuna, è stato pronto a denunciare immediatamente l'accaduto, altrimenti non si sa quale tragedia sarebbe potuta accadere.

Proprio in vista di questo racconto, anche Reki Kawahara ha voluto rendere nota la sua personale esperienza, che l'ha portato a sporgere denuncia. Una donna sul social Twitter, attualmente conosciuto come X, affermava di essere la vera autrice di Sword Art Online e non capiva perché la sua opera venisse pubblicata sotto il nome di "Reki Kawahara".

Questa storia ha lasciato l'autore particolarmente confuso e scrive a sua volta su Twitter: "L'altra persona non era arrabbiata, ma piuttosto si chiedeva perché il suo lavoro veniva pubblicato senza permesso."

In realtà, il problema in questione è più grave di quanto sembri e il motivo è legato al sistema di registrazione del copyright in Giappone. Lì, le opere vengono registrate con nomi individuali ma non vengono designati come veri titolari dei diritti d'autore. Anche se per Ikuhara è stato semplice dimostrare di essere il vero autore di SAO, questi problemi capitano a diversi fumettisti in Giappone. Raccontando questa storia avrebbe voluto sollecitare la nazione a rivedere le leggi sul copyright.