The Promised Neverland: nel capitolo 118 l'atteso ritorno di un personaggio

The Promised Neverland: nel capitolo 118 l'atteso ritorno di un personaggio
di

Diciamolo, l'attesa è stata estenuante. Sin dalla sua apparizione alcuni mesi fa, il personaggio ha costruito intorno a sé una spasmodica atmosfera d'attesa. Nel nuovo capitolo di The Promised Neverland, il 118, i fan possono gioire per il suo ritorno in piena regola.

Nel capitolo 117 di The Promised Neverland ci eravamo lasciati con la fuga dalla fattoria intensiva, dove i demoni avevano quasi preso e divorato Emma, con la ragazza poi salvata in tempo da Zazie prima e Hayato dopo.

Tornati al campo temporaneo, Emma e Anna somministrano le medicine a Chris che, fortunatamente, non è più in pericolo di vita. Il gruppetto di ragazzi riprende quindi il viaggio verso il famoso covo di William Minerva, l'entità che tanto li ha aiutati fin dall'inizio della serie. La base segreta si rivela essere un vecchio nascondiglio demoniaco nascosto in alcuni alberi giganti, dove gli umani ora hanno stabilito la loro casa. Sale mediche, negozi, magazzini e quant'altro danno vita ad una vera e propria città, abitata principalmente da bambini che, sembra, siano tutti provenienti dal famoso campo sperimentale Lambda.

Fatte le prime conoscenze, Hayato chiama Emma: William Minerva, il leader del gruppo di ribelli, vuole incontrare il capo dei ragazzi fuggiti da Grace Field appena arrivati nella sua base. La sorpresa, però, è troppo grande per la ragazza. Una volta entrata nel suo ufficio, scoppia a piangere, scoprendo che il William Minerva che li ha aiutati nell'ultimo anno non è James Ratri, bensì il suo caro amico Norman, scomparso dopo la spedizione avvenuta anni prima a Grace Field.

Il prossimo capitolo di The Promised Neverland arriverà nelle fumetterie ed edicole giapponesi nel #09 di Weekly Shonen Jump programmato per il 21 gennaio, con apertura a colori e copertina per celebrare la messa in onda della serie animata.

Quanto è interessante?
1