The Seven Deadly Sins: prime anticipazioni dal capitolo 319

The Seven Deadly Sins: prime anticipazioni dal capitolo 319
di

Così come successo ai manga di Weekly Shonen Jump, pubblicati nella giornata di ieri su MangaPlus per la festa della Marina che si terrà in Giappone lunedì, anche la rivista Weekly Shonen Magazine è uscita in anticipo e, con essa, i primi spoiler relativi alla saga di The Seven Deadly Sins. Il manga di Nakaba Suzuki arriva col capitolo numero 319.

Negli scorsi capitoli di The Seven Deadly Sins abbiamo visto i peccati affrontare l'Indura, mentre Escanor riesce a riottenere la sua grazia con l'intervento dell'arcangelo Mael. Tuttavia, lo scontro più cruento che vede Meliodas affrontare il Re dei Demoni nel corpo di Zeldris è ancora in corso. Il capitolo 319 di The Seven Deadly Sins si concentra nuovamente su questo scontro, con Meliodas ancora non convinto di voler fare del male al corpo di suo fratello, mentre il Re dei Demoni approfitta di questa debolezza per potenziarsi, invocando una nuova armatura.

Con questo nuovo potere, il Re dei Demoni sembra non soffrire più gli attacchi del figlio, che per la prima volta nel duello si trova nettamente in svantaggio. Tuttavia, una volta che il protagonista di The Seven Deadly Sins inizia a fare uso del suo potere demoniaco, le cose iniziano a tornare alla pari. Intanto, Zeldris si risveglia dal torpore in cui era stato lanciato nel suo mondo spirituale e, nuovamente preso dalla proiezione di Gelda, si addormenta all'apparenza definitivamente, lasciando campo libero al padre.

Ciò provoca un'ondata di fiamme che avvolge il corpo reale del Re dei Demoni, stavolta al culmine del potere, mentre Meliodas urla al fratello di non mollare. La frase conclusiva è "La sua presenza svanisce...", che sia la fine per Zeldris?

Quanto è interessante?
2