The Seven Deadly Sins: Wrath of the Gods sta rovinando i momenti più epici del manga?

The Seven Deadly Sins: Wrath of the Gods sta rovinando i momenti più epici del manga?
di

Sin dal debutto della terza stagione di The Seven Deadly Sins la polemica ha fatto da padrona al comparto tecnico messo in mostra da Studio Deen. Se le cause siano imputabili a delle tempistiche massacranti non è dato sapere, ma secondo voci di corridoio l'anime sta soffrendo di una schedule travagliata.

A seguito del flop del film legato al franchise, Aniplex fu costretta a mandare in onda il prima possibile la terza stagione, anche a costo di sacrifici economici e di una sana calendarizzazione dei lavori. Il risultato, ovviamente, culminò in un comparto tecnico ricco di alti e bassi, di aspettative mal rispettate e numerose polemiche a merito dell'adattamento di uno dei manga shonen più amati in Giappone.

I sacrifici maggiori, ovviamente, hanno trovato riscontro proprio nelle scene più attese dai lettori della controparte cartacea che non si aspettavano la rimozione del carattere epico e straordinario dell'opera di Nakaba Suzuki. In calce alla notizia, infatti, è possibile ammirare come lo Studio Deen non sia riuscito a emulare il tocco del sensei, mettendo da parte in maniera eccessiva la componente sanguinolenta e i meravigliosi primi piani. Inevitabilmente, la panoramica ha iniziato a esasperare la community, stufa di vedere la brutalità con la quale The Seven Dealdy Sins: Wrath of the Gods sta perdendo il suo appealing iniziale.

E voi, invece, state riscontrando queste problematiche tecniche criticate dai fan? Diteci la vostra opinione, come sempre, nello spazio dedicato ai commenti.

Quanto è interessante?
2